Home > Almanacco quotidiano > 14 gennaio 1992 – Muore lo scultore riminese Elio Morri

14 gennaio 1992 – Muore lo scultore riminese Elio Morri

Elio Morri (Rimini, 3 maggio 1913 – Rimini, 14 gennaio 1992) è stato scultore e medaglista autore di numerose opere nella seconda metà del XX secolo.

Tra i suoi lavori, il Monumento alla Resistenza (1973) collocato all’interno del Parco Cervi di Rimini. Fu inaugurato da Sandro Pertini, allora Presidente della Camera dei deputati.

Una cerimonia del XXV aprile al cospetto della scultura di Elio Morri

Una cerimonia del XXV aprile al cospetto delle sculture di Elio Morri

Morri era figlio di Ferruccio e di Ester Cappella. Aveva studiato all’accademia delle Belle Arti di Ravenna e poi a Roma, dove poi aveva lavorato per due anni. Era tornato a Rimini nel 1943.

Aveva ricavato suo laboratorio fra le rovine di Palazzo Lettimi, in via Tempio malatestiano, quasi un antro di Efesto nel cuore della città,

Elio Morri con Federico Fellini

Elio Morri con Federico Fellini

Ha scritto di lui Pier Giorgio Pasini: “È stato l’ultimo di quella folta schiera di artisti riminesi che aveva vissuto la prima maturità negli anni della guerra. Morri era sostanzialmente uno sperimentatore, ingenuo, libero, abile e instancabile; la necessità della ricerca gli gli è sempre stata presente in tutti i momenti, anche negli ultimi, del suo lavoro, che è come dire della sua vita; insieme ad un senso di meraviglia per ciò che usciva dalle sue mani, e che riguardava con una sorta di stupore, dimenticando quasi completamente la fatica che gli era costato”.

Scroll Up