Home > amici degli animali > Arriva il Riccione Pet Week End, la Perla in festa per gli ospiti a quattro zampe

Arriva il Riccione Pet Week End, la Perla in festa per gli ospiti a quattro zampe

Riccione sempre più “Pet Friendly”. Da oggi, giovedì 13 settembre (inizio ore 17,00 in Piazzale Roma), e per quattro giorni, andrà in scena una nuova edizione di Riccione Pet Week End. L’evento è organizzato da Federalberghi Riccione, Hospitality Mood in collaborazione con il Comune di Riccione, e l’associazione Abbaio Camp. Questa iniziativa vuole proporre servizi e attività di animazione per i nostri amici a quattro zampe. Ma per sapere di più su questa importante manifestazione, abbiamo rivolto alcune domande ad uno dei responsabili, ovvero il Direttore di Federalberghi Riccione Luca Cevoli.

Direttore, ci vuole spiegare che cos’è esattamente Riccione Pet Week End?

«Sono quattro giorni dedicati ai cani e ai loro padroni, perché crediamo sia giusto che anche i nostri amici a quattro zampe si possano godere in maniera serena la loro vacanza. Il programma è molto ricco quest’anno, dalla Dog Dance Parade, una sfilata per le vie del centro a suon di musica, passando per una lezione cinofila “Abbaiando s’impara”, fino ad arrivare alla Disc Dog & Agility Beach, che vedrà i cani impegnati in una esibizioni e percorsi d agilità sulla spiaggia per poi finire con una sfilata, in cui verrà premiato l’esemplare più “Riccione Pet Pride”. Insomma, saranno dei giorni impegnativi e speriamo che sia i padroni che i loro animali possono divertirsi».

Da quanto viene organizzato questo evento?

«Questa è la seconda edizione, ma lo scorso anno è durata molto di più, addirittura una settimana: Riccione Pet Week. Questa edizione abbiamo deciso di spezzarla in due, facendo un week end a maggio e un altro a settembre».

Quante persone conta l’organizzazione?

«In tutto siamo una decina».

Quanti cani partecipano?

«Ci sono molti cani. Siamo arrivati a gestirne anche 70, 80, quindi ci vogliono persone capaci per seguire il tutto, semplicemente per non creare situazioni di disagio».

I padroni devono pagare qualcosa per iscrivere i loro cani?

«Assolutamente no, è tutto gratuito! Inoltre, tutti i partecipanti saranno omaggiati di tanti regali offerti dallo sponsor».

È una iniziativa che si potrebbe mettere in piedi anche in altre località limitrofe?

«Certo, perché no. Questo si chiama Riccione Pet Week End, ma ci potrebbero essere anche altre città in cui organizzare questo momento di aggregazione tra umani e animali».

Secondo lei, perché state avendo così successo?

«Perché sono sempre di più le famiglie che vengono in vacanza con il cane al seguito. Una volta, molte persone lasciavano il cane a casa o in una pensione, oggi invece non è più così. Tra le altre cose, mi stavo quasi dimenticando di dire che, a fine di ogni giornata, dopo le 20, i cani potranno tuffarsi in acqua, presso la zona 135».

Possiamo dire che Riccione è vicina ai bisogno di tutti i turisti anche di quelli che camminano a quattro zampe?

«Il nostro obiettivo è quello di creare una città che accolga i cani. Una luogo dove alberghi, ristoranti, stabilimenti balneari, negozi, siano accessibili sia per gli uomini che per i cani. Non vogliamo diventare una località di turismo solo per cani, ma trasformare la nostra città in un posto dove anche questi animali si possano sentire a casa, quello sì».

Per ulteriori info: www.riccionepet.com

Nicola Luccarelli

Scroll Up