Home > Cronaca > Bagnini sul piede di guerra, il Sun si annuncia bollente

Bagnini sul piede di guerra, il Sun si annuncia bollente

Il 12 ottobre,  sia apre in Fiera a Rimini la 54a edizione di TTG Incontri, la principale fiera B2B per il mercato turistico, il 66° Sia Guest, il salone internazionale dell’accoglienza alberghiera, e la 35a edizione di SUN, la manifestazione dedicata all’outdoor, agli stabilimenti balneari e al mondo del campeggio.

Non sarà il Ministro della Cultura e Turismo Dario Franceschini ad inaugurare la manifestazione fieristica. Facile immaginare il perché: è impegnato nel voto alla Camera dei Deputati sulla nuova legge elettorale.

Come da 8 anni a questa parte, la fiera del turismo sarà anche l’occasione per le manifestazioni di protesta, i presidi e le assemblee nazionali dei sindacati dei balneari, che si ritrovano ogni al Sun per affrontare il problema della “direttiva Bolkestein” e delle proposte di legge fatte dal Governo.

Numerose le iniziative. D’altra parte il Sun cade in un momento delicato per i concessionari di spiagge. Il 16 ottobre inizia la discussione nelle commissioni competenti della Camera dei Deputati del disegno di legge che delega il Governo al riordino della materia sulla base dei principi e delle norme europee. Norme che alcune sigle sindacali contestano e ritengono che la posizione più corretta sia una uscita dalla Bolkestein per le concessioni di spiaggia oppure una proroga di 30 anni.

Si inizia Venerdì 13 alle ore 9.30 con un presidio all’ingresso principale del Sun da parte del Comitato “Salvataggio Imprese e Turismo Italiano”, un sindacato di base in polemica con le sigle sindacali “tradizionali”.

Alle 10,30 Cna Balneatori ha convocato l’assemblea nazionale presso una sala della fiera. Presenti, tra gli altri, l’On Arlotti e l’assessore regionale della Liguria. Alle ore 15 di Venerdì assemblea della base balneare. 

Si continua il giorno dopo, sabato 14 alle ore 10,30 con l’assemblea nazionale organizzata da S.I.B./Confcommercio, FIBA/Confesercenti e OASI/Confartigianato. A questa assemblea sono previsti gli interventi dei riminesi Arlotti, Pizzolante e Giorgio Mussoni. Queste organizzazioni sindacali sono più possibiliste sul disegno di legge del Governo.

Tutt’altro clima si respira invece al TTG Incontri. 70 mila le presenze previste, 2500 espositori, oltre 1000 buyers e 300 eventi conferenze e seminari. Per tre giorni Rimini sarà al centro delle politiche del turismo di tutto il mondo.

Scroll Up