Home > Ultima ora economia > Bellaria: all’asta il parco Acquabell, un pezzo di storia se ne va

Bellaria: all’asta il parco Acquabell, un pezzo di storia se ne va

Il parco Acquabell di Bellaria va all’asta. 

Il parco è stato ideato alla fine degli anni ’80 da Aldo “Veleno” Foschi e per anni fu l’alternativa ad Aquafan, a livello locale.
45.000 mq. di verde, era dotato di una piscina animata ch prevedeva otto tipi di onde, che erano controllate da un sistema computerizzato.

Tra le altre attrazioni si trovavano tre gruppi di acquascivoli giganti, tra cui 2 Kamikaze, 3 Tubi chiusi, 3 Toboga, c’erano anche il Body surf, il Twister, la Laguna baby con miniscivoli e il Galeone.
In più si trovavano una sala giochi, idromassaggi, il percorso trekking e la balera Harem.

Al suo interno ebbe luogo la quinta edizione di “Bellezze al bagno”,il programma di Mediaset che era condotto da Giorgio Mastrota e Heather Parisi. Ospitò, inoltre, alcune puntate del programma per ragazzi Zap Zap in onda su TMC.

Insomma, un parco particolarmente frequentato da volti noti del mondo dello spettacolo e attrazione di rilievo per i turisti di quel periodo.

Fino al 2008, anno in cui il parco fu chiuso, probabilmente per la mancanza di risorse economiche a fronte di spese di  gestione rilevanti.

Ora l’asta con scadenza per le proposte il 22 marzo alle ore 10,30 presso il tribunale di Rimini. La modalità dell’asta è di vendita senza incanto. Il prezzo base è fissato in  euro 3.863.000 con possibilità di presentare offerta inferiore al prezzo base fino ad euro 2.897.250.

Scroll Up