Home > Cronaca > Burioni: “macché minacce, vado via da Rimini perché le mie ferie sono finite”

Burioni: “macché minacce, vado via da Rimini perché le mie ferie sono finite”

«Lascio Rimini solo perché sono terminate le mie vacanze al mare (che ho peraltro prolungato rispetto al previsto), vacanze che sono state piacevolissime per me e per la mia famiglia . Non ho ricevuto a Rimini alcuno sgarbo, ma solo attestazioni di stima e di affetto. Le minacce web non mi hanno fatto piacere ma non si sono tradotte fortunatamente in nessun atto concreto, anche solo verbale».

Con un post su Facebook Roberto Burioni smentisce a chiare lettere la notizia comparsa in prima pagina sul numero odierno de “Il Giornale”, che  ha riportato alcune affermazioni che il virologo originario di Casteldelci avrebbe detto a una cronista, annunciando la propria intenzione di andarsene via della Riviera, in particolare da Rimini, a causa delle ripetute minacce ricevute e ritenute attendibili. Il quotidiano parla addirittura di una “spedizione punitiva” in via di organizzazione ai danni del medico, noto per la sua battaglia contro i No Vax. Nel dettaglio Burioni ha riferito di «aver trascorso un bel periodo di ferie e di essersi trovato bene, senza difficoltà di sorta».

In particolare Burioni ha espresso più volte il suo dissenso verso alcuni provvedimenti annunciati dal governo in materia di Vaccini, come lo slittamento dell’obbligo vaccinale all’anno scolastico 2019 – 2020 per accedere alle scuole di infanzia, o l’ipotesi di inserire i bambini immunodepressi in classi di soli bambini vaccinati.

Scroll Up