Home > Ultima ora politica > Cattolica, Gennari contro Gessaroli: “bieco sul turista annegato”

Cattolica, Gennari contro Gessaroli: “bieco sul turista annegato”

Domenica 10 giugno, sulla la spiaggia in prossimità del lungomare Rasi Spinelli di Cattolica, un turista 82enne ha accusato un malore ed è deceduto.

In seguito al triste accaduto, sul quotidiano Resto del Carlino – Rimini di martedì 12 giugno, è apparsa la seguente dichiarazione del consigliere comunale Gessaroli: “La pista rallenta i soccorsi, quel turista poteva essere salvato”.

Parole che, scrive una nota del Comune, rappresentano “un atto d’accusa che oè supportato da riscontri oggettivi oppure è l’utilizzo di un dramma per fini che sembrano tutt’altro che nobili”. “Quello che risulta all’amministrazione, secondo le fonti interpellate – prosegue la nota – è che l’arrivo dei medici è stato effettuato in tempi brevissimi, assolutamente nella norma”. Inoltre, “in merito alla viabilità o eventuali intralci e/o problematiche simili, non ci sono segnalazioni sulla scheda di servizio dove vengono annotate tutte le situazioni anomale”.

Dopo l’arrivo dei soccorsi, continua la nota dell’amministrazione, “vi sono stati problemi di traffico, causati dai mezzi del personale medico intervenuto, disagi poi mitigati dall’intervento dei Vigili Urbani“.

Il Sindaco Gennari: “Cattolica e la Romagna hanno un presidio medico e standard di attenzione alla sicurezza dei turisti, all’avanguardia ed efficienti, come pochissime altre località in Europa. Considero le affermazioni del Consigliere Gessaroli, secondo me utili solo per una piccola foto sui giornali, molto sgradevoli e inopportune, soprattutto se fatte utilizzando situazioni dolorose che coinvolgono terzi. Le considero un bieco gioco politico, nulla più”.

Scroll Up