Home > Sondaggi > Dramma e futuro della Nazionale: come la vediamo nella provincia di Rimini

Dramma e futuro della Nazionale: come la vediamo nella provincia di Rimini

L’Italia non parteciperà al prossimo campionato mondiale di calcio in Russia (non accadeva da 60 anni!). Una frase che letta così impressiona, eppure è realtà. Al posto degli Azzurri il prossimo giugno ci sarà la Svezia, che ha vinto grazie ad un gol fortunoso nella partita di andata.

Una caduta agli inferi che numerosi analisti  sportivi fanno risalire agli anni passati. Si era stata annunciata nel 2010 in Sud Africa, minacciosamente profilata nel 2014 in Brasile, pienamente realizzatasi con la eliminazione da Russia 2018. Tre tappe verso il basso, dopo la vittoria della Coppa del Mondo nel 2006, che la Nazionale italiana ha inanellato senza un’analisi approfondita della reale situazione.

Ma cosa pensano i riminesi di questa situazione del calcio italiano? Chi sono i responsabili? Quale impatto avrà questa mancata partecipazione ai mondiali di Russia 2018? E chi dovrebbe guidare la Nazionale in futuro?

Lo abbiamo chiesto al nostro campione della popolazione riminese. Ma andiamo con ordine.

L’eliminazione dell’Italia dai mondiali da quanti è nota? 

Raramente si raggiungono percentuali così alte per fatti o avvenimenti sportivi.

Una conoscenza così approfondita deriva soprattutto dal numero elevatissimo di chi ha seguito in diretta la partita Italia-Svezia.

Poco meno del 60% ha seguito in qualche modo in diretta la partita.

Ma l’eliminazione dai mondiali è solo un fatto sportivo?

La risposta non lascia dubbi. Anche per questo motivo l’attenzione dell’eliminazione della nazionale di calcio è così elevato. Quando gioca l’Italia non è solo una partita di calcio. Ma in gioco c’è altro.

I nostri concittadini pensano che vi sia in ballo il prestigio dell’Italia, ma  anche rilevanti interessi economici.

Ma di fronte a questo disastro sportivo e non solo, di chi sono le responsabilità?

Certo l’allenatore, ma con molti altri “complici”.

Ed infatti una netta maggioranza pensa che a dimettersi non dovrebbe essere solo il commissario tecnico.

L’addio più gettonato è quello del presidente della Federcalcio Tavecchio, che comunque pare non abbia nessuna intenzione di dimettersi.

Ma intanto ad andarsene è stato Ventura: chi dovrebbe sostituirlo sulla panchina azzurra?

Un testa a testa tra Antonio Conte (ex allenatore Juventus ed Italia) e Giancarlo Ancelotti (ex allenatore Bayern , Real Madrid e Milan).

 Sondaggio realizzato ed elaborato da Chiamamicitta.it.
Data o periodo in cui è stato realizzato il sondaggio: 15 novembre – 17 novembre 2017
Data di pubblicazione o diffusione: 18/11/2017 sito web
Campione casuale di 550 interviste utili rappresentativo della popolazione dei comuni della provincia di Rimini, maschi e femmine dai 18 anni in su, segmentato per sesso, età , titolo di studio e attività

Scroll Up