Home > Ultima ora cronaca > Internet ci aiuta a scegliere l’avvocato giusto

Internet ci aiuta a scegliere l’avvocato giusto

I.P.

La prima cosa che pensiamo quando ci capita di subire un torto, volendo avviare una causa per difenderci da abusi o danni subiti, è rivolgerci a un avvocato.

Ma se non abbiamo un’idea precisa di chi possa assisterci nelle nostre vicissitudini legali è necessario seguire un vademecum preciso che ci porti a identificare il legale più aderente alle nostre necessità. Vediamo come fare in questo decalogo pratico.

Sembrerà incredibile, ma anche in questo settore internet ci viene in aiuto per raccogliere valutazioni importanti.

Nel passato il passaparola dell’amico poteva essere un sistema utile, oggi non più.

La complessità assunta dal mondo giuridico ha fatto si che uno dei primi requisiti sia proprio la specializzazione settoriale: non solo civilista a o penalista, ma aziendalista, matrimonialista, esperto in diritto commerciale, e via di questo passo.

L’altro elemento chiave, assodato che sia un esperto della materia per la quale sono nate le esigenze di contattarlo, è la sua reputazione.

E’ un professionista aggiornato? E’ presente sul web? Pubblica osservazioni mirate sui social? Cosa dicono i suoi clienti? E’ facilmente reperibile o è un frettoloso che si nega spesso? E perché no, il suo studio è in una zona facilmente raggiungibile? Ma ancora, è stato scelto per fornire la sua consulenza da associazioni o istituti vari? E’ dinamico o troppo teorico? Ha un tariffario ben chiaro?

Ed ecco che a tutte queste domande si riesce a ottenere risposta tramite ricerche sul web.

Ormai in Italia il 50% delle persone cerca informazioni e sceglie il proprio legale attraverso internet, e il dato è in crescita da noi, ma anche all’estero.

Se si naviga in rete si può ad esempio incontrare la piattaforma “StudiLegali.com”, un sito nel quale è possibile trovare informazioni legali ed  in merito ad avvocati. Attivo dal febbraio 2014, il sito non solo permette di trovare avvocati a Rimini ed in tutta Italia, ma anche di ottenere tutte le informazioni sui consulenti legali che animano tale portale, oltre a dare risposte entro 24  ore, chiedere informazioni a persone che sono incorse nelle stesso tipo di problema e richiedere preventivi senza impegno. In buona sostanza anche il web sta modernizzando e rendendo friendly un ruolo, quello dell’avvocato, che per anni nell’immaginario di ognuno è stato rappresentato come distante e e anchun po’ “distratto” dalle vicissitudini dei propri clienti. Mentre il web 2.0 ha reso la comunicazione, tra lo specialista e il cliente, orizzontale.

Allora all’occorrenza perché non provare a fare una ricerca valutativa su tali piattaforme al servizio del cittadino?

Provare per credere.

Scroll Up