Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Cattolica: domani al via il Festival Nazionale della Cultura Sportiva

Cattolica: domani al via il Festival Nazionale della Cultura Sportiva

Il Festival Nazionale della Cultura Sportiva è ai blocchi di partenza e lancia la terza edizione con grande energia lunedì 25 giugno 2018 da Piazza I Maggio, a Cattolica, alle 21.

Laura Padovani, uno dei volti dei programmi sportivi di TeleRomagna, presenterà l’inaugurazione del Festival che dà spazio e voce ad atleti straordinari nella cornice di quest’angolo di terra tra Romagna e Marche, da Cattolica a San Giovanni in Marignano passando per Gradara e Gabicce Mare, rappresentate per l’occasione dai rispettivi sindaci.

Durante lo spettacolo inaugurale, il giornalista RAI Saverio Montigelli intervisterà Eraldo Pecci, calciatore granata con vari passaggi in Nazionale negli anni Settanta, e Niccolò Antonelli, pilota di moto classe 1996, entrambi cattolichini.

Il Regina Centro Danza sarà sul palco con danzatrici e danzatori che, nel corso del loro programma, lasceranno la scena all’emozionante interpretazione intitolata “La Bambola” e danzata da Nicoletta Tinti e Silvia Bertoluzza di InOltre, compagnia di danzatori e musicisti che guardano oltre la diversità e la disabilità per “raccontare un po’ di se stessi attraverso l’arte, nutrendo gli altri”.

PROGRAMMA DI LUNEDI 25 GIUGNO

Ore 21,00 Piazza I° Maggio, Cattolica:

Inaugurazione del Festival condotta da Laura Padovani, alla presenza di autorità ed ospiti.

Intervista del giornalista RAI Saverio Montingelli ai campioni della città Eraldo Pecci e Niccolò Antonelli.

Spettacolo del “Regina Centro Danza” diretto da Erika Rifelli. Nel corso dello spettacolo, Nicoletta Tinti e Silvia Bertoluzza (Compagnia InOltre) interpretano “La bambola”.

L’edizione 2018 del Festival Nazionale della Cultura Sportiva si apre all’insegna dello slogan INTEGR+AZIONE, integrazione intesa non tanto nella sua accezione tradizionale, ormai superata e soppiantata dal più corretto inclusione, ma come azione che integra e completa, realizzandolo, il principio della condivisione dell’attività sportiva da parte di atleti normodotati e atleti paralimpici: è evidente che, rivisitato con questa chiave di lettura, il termine integrazione riassume esattamente il concetto messo in campo dall’Associazione Rimbalzi Fuori Campo, il motore organizzativo del Festival.

Alla ribalta saliranno le semplici azioni quotidiane che qualsiasi ragazzo, e non solo, compie praticando il proprio sport, in momenti di incontro, gioco e spettacolo in cui l’azione del gioco si trasforma in interazione tra atleti normodotati e atleti paralimpici. Alcuni dei momenti salienti dell’INTEGR+AZIONE saranno dedicati alla DANZA, con lo spettacolo di Nicoletta Tinti e Silvia Bertoluzza, ballerine della compagnia di danza inclusiva in cui tutti ballano, nessuno escluso; alla GINNASTICA RITMICA con la presenza sul palco di Giorgia Greco, la ginnasta undicenne con un arto amputato agonista nella categoria paralimpica; al VOLLEY, con squadre di giocatori normodotati e sitting volley, e al BASKET con l’incontro di atleti in carrozzina e non per scambiare qualche rimbalzo.

E l’INTEGR+AZIONE non riguarda solo gli atleti, principali attori di questa edizione del festival, ma anche le amministrazioni locali, e per l’occasione riunisce  nella cooperazione i Comuni di Cattolica, Gabicce Mare, San Giovanni in Marignano e Gradara. Uno per tutti e tutti per uno, proprio come su un campo di gioco, con l’obiettivo condiviso di diffondere la cultura dello sport come mezzo di raccordo tra persone diverse, come strumento di diffusione di valori sani e legalità.

Rimbalzi Fuori Campo riconferma una forte volontà di divulgare la cultura dello sport anche attraverso gli ospiti, una carrellata di sportivi o professionisti legati al mondo dello sport e della legalità che, come sempre, con delicatezza, aneddoti, piccoli gesti e dibattiti riusciranno a coinvolgere il pubblico nelle tematiche care all’Associazione.

Scroll Up