Home > Eventi Cultura e Spettacoli > L’ossessione nazista per l’arte sugli schermi del Cinepalace e delle Befane

L’ossessione nazista per l’arte sugli schermi del Cinepalace e delle Befane

Un sorprendente appuntamento con la Grande Arte al Cinema, Giometti Cinema  presenta al Cinepalace e al Multiplex Le Befane il documentario che unisce arte e storia. La Grande Arte al cinema – Hitler contro Picasso e gli altri – in programma mercoledì 14 Marzo (Cinepalace ore 19.00, 21.00, 22.45 – Multiplex Le Befane ore 16.50, 18.50, 21.00, 22.45)

Sono trascorsi 80 anni da quando il regime nazista mise al bando la cosiddetta “arte degenerata”, organizzando nel 1937, a Monaco, un’esposizione pubblica per condannarla e deriderla e, contemporaneamente  un’esposizione per esaltare la “pura arte ariana”. In quei giorni cominciò la razzia, nei musei dei territori occupati e nelle case dei collezionisti e ebrei, di capolavori destinati a occupare gli spazi di quello che Hitler immaginava come il Louvre di Linz, rimasto poi solo sulla carta e a Carinhall, la residenza privata di Goering, l’altro grande protagonista del saccheggio dell’Europa. 

Con la partecipazione straordinaria di Toni Servillo e la colonna sonora originale firmata da Remo Anzovino il documentario raccoglie testimonianze dirette legate a storie che prendono il via dalle grandi mostre che a distanza di 80 anni, nel 2017, fanno il punto sull’arte trafugata, tra protagonisti di quegli anni, e ultime restituzioni.

A Riccione le serate con aperitivo offerto da Bio’s Kitchen e TerraeSole. A Riccione è in collaborazione con Riccione Cultura.

Scroll Up