Home > Cronaca > Misano: è morto Oliviero, il numero uno dell’abbigliamento

Misano: è morto Oliviero, il numero uno dell’abbigliamento

L’ho conosciuto bene Oliviero Muccini, ovvero “Oliviero”, sì quello dell’abbigliamento che da un piccolo negozio a Misano, trasferito poco distante, in un grande capannone, era diventato il numero uno, costruendo, meritatamente, un picolo impero. Aveva 78 anni.

Sì, il numero uno, certamente il primo a vendere prodotti di abbigliamento sul web, molto prima dei vari portali che oggi spopolano nelle vendite online. Ricordo anche la pubblicità televisiva martellante dei vari personaggi delle soap opera che – nel loro improbabile italiano – dicevano “Oliviero numero uno!”.

Pensando a lui mi viene in mente un uomo pacato, tranquillo ma vispo con i suoi occhi piccoli ma penetranti che si perdevano nel suo faccione un po’ rotondeggiante. E mi viene in mente quella furbizia degli affari e del fare impresa non comune a tutti ma che lui possedeva. Oliviero se ne è andato dopo aver lasciato l’azienda alla figlia che tanto amava e alla moglie. Era da qualche tempo che stava male e oggi se ne è andato. Lo vorrei ricordare a chi legge con un episodio, in quel periodo vendevo pubblicità sugli autobus e dopo qualche ora di chiacchiere (gli piaceva molto parlare giocherellando con il tagliacarte, seduto sulla sua poltrona) e trattativa mi disse… “Adesso devo andare via”… non sapevo che fare. “Ma Oliviero, è tre ore che parliamo, adesso facciamo il contratto!”. E lui di rimando: “Dimmi qualcosa che mi convinca a firmare”, rispose. Gli dissi la prima cosa che mi venne in mente, anche provocatoriamente: “Oliviero, ho due figli che mangiano tutti i giorni”. Mi firmò il contratto in bianco facendolo poi compilare dalla sua segreteria. Era una bella persona e lo voglio ricordare così, non come un cliente, ma come un buon amico. A te, Oliviero, un caro saluto e, alla famiglia, un abbraccio da parte mia e di tutta la redazione di chiamamicitta.it

Scroll Up