Home > Economia > Reddito di inclusione, portale regionale bloccato da tre mesi e i soldi non arrivano

Reddito di inclusione, portale regionale bloccato da tre mesi e i soldi non arrivano

Problemi negli sportelli dei comuni della Provincia di Rimini per il Reddito di Inclusione e di Solidarietà: le domande per accedere ai contributi non arrivano all’INPS. Tradotto: ai portafogli dei cittadini che dovrebbero beneficiare dei contributi al Res o al Rei non arriva neanche un euro. Un problema che si protrae dal dicembre dello scorso anno, ma che non è stato ancora risolto.

Tutto è iniziato con l’introduzione del Rei, una misura nazionale che prevede un beneficio economico e un progetto personalizzato di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà. Un’attivazione che ha indotto così la Regione Emilia – Romagna a modificare il proprio software e creare un portale unico che comprendesse sia le richieste per il nuovo Reddito di Inclusione che per il Reddito di Solidarietà, quest’ultima una misura regionale già attiva da prima, ovvero da ottobre 2017.

Ma quella che doveva essere una semplificazione dei passaggi si è rivelata fonte di numerosi problemi. Parecchie infatti le lamentele dei cittadini, che si chiedono quando mai arriveranno i soldi loro promessi.

«Noi siamo tenuti a inoltrare le domande alla Regione, la quale poi le trasmette all’INPS – spiega  un’operatrice dello sportello sociale di RiccioneDa quando però l’Emilia – Romagna ha cambiato la piattaforma per trasformarla in un unico portale Rei e Res si sono verificati dei problemi tecnici a causa dei quali non riesce a inviare le domande all’INPS».

«E’ un problema che abbiamo sollecitato più volte alla Regione. – allarga le braccia Stefano Spadazzi, responsabile dell’ufficio di RiminiCi avevano detto che la situazione si sarebbe risolta la scorsa settimana, ma così non è stato».

Gli uffici hanno iniziato a raccogliere le domande dal primo dicembre dello scorso anno, ma dallo scorso gennaio, quando si sarebbe dovuta attivare la misura dei Reddito di Inclusione, è rimasto tutto bloccato. «Le domande continuano ad arrivare, le stiamo inserendone regolarmente nel nostro portale e le inviamo alle Regione – continua l’operatrice Riccione – Ma per la liquidazione dei soldi i cittadini dovranno attendere che venga aggiustato il portale regionale».

Intanto continua l’andirivieni degli aventi diritto negli uffici. Dall’attivazione delle misure, l’ufficio della Perla Verde ha registrato 71 richieste per il Reddito di Inclusione, più di 80 per il Reddito di Solidarietà. A Rimini, invece, al 19 gennaio le domande per il Reddito di Solidarietà e il Reddito di inclusione avevano superato quota mille e cento. Di queste più di 300 hanno riguardato il Reddito di solidarietà, oltre 800 il Reddito di inclusione.

 

Scroll Up