Home > Ultima ora cronaca > Riccione: contributi bollette acqua e libri testo. Istruzioni per l’uso

Riccione: contributi bollette acqua e libri testo. Istruzioni per l’uso

Dal 28 agosto al 29 settembre sarà possibile presentare richiesta, tramite bando, di agevolazione tariffarie sui costi della bollette dell’acqua. Nel 2016 sono state 170 le domande prevenute negli uffici comunali del settore Servizi alla Persona.

Si tratta di rimborsi previsti nel regolamento Atersir (Agenzia territoriale dell’Emilia Romagna per i servizi idrici e rifiuti) ai quali possono accedere i nuclei familiari a basso reddito, nello specifico con un indicatore Isee non superiore a 10mila euro. Agevolazioni previste nella misura massima (rideterminabile al ribasso da Atersir ) di 60 euro per ogni componente del nucleo familiare ( fino ad un massimo di 8 componenti) con un indicatore Isee minore o uguale a 2.500 euro; 40 euro per ogni componente del nucleo familiare ( fino ad un massimo di 8 componenti) con indicatore Isee fino a 10mila euro.

Mentre dal 4 settembre al 23 ottobre per l’anno scolastico 2017-2018 le famiglie potranno presentare richiesta di contributo per i libri di testo per gli studenti delle scuole secondarie di I e II grado ESCLUSIVAMENTE ON LINE. Disposizione che riguarda tutte le scuole della Regione Emilia Romagna. Lo scorso anno hanno ne hanno beneficiato 145 famiglie.

Per accedere alla compilazione delle domande occorre:

una postazione collegata ad internet (PC, TABLET o SMARTPHONE) preferibilmente attraverso l’utilizzo del browser web gratuito: google chrome);

disponibilità di un indirizzo e-mail;

numero di cellulare con SIM attivata in Italia;

attestazione ISEE 2017, in corso di validità e dalla quale risulti un valore ISEE pari o inferiore ad € 10.632,94 (nel caso in cui il valore ISEE dell’attestazione sia superiore a tale soglia, la compilazione viene “bloccata” dal sistema informatico);

codice fiscale del genitore/rappresentante dello studente o studente (se maggiorenne) che compila la domanda e codice fiscale del figlio/a per il quale si presenta la domanda;

Qualora non sia ancora disponibile il protocollo INPS dell’attestazione ISEE, la famiglia dal 18 al 23 ottobre compresi, deve indicare il protocollo mittente della Dichiarazione Sostitutiva Unica rilasciato dal CAF;

scontrini attestanti la spesa sostenuta per l’acquisto dei libri di testo.

Le famiglie possono usufruire della collaborazione gratuita dei CAF convenzionati per presentare direttamente la domanda.

Scroll Up