Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Riccione festeggia la Madonna del Mare con la Saviolina e Syria

Riccione festeggia la Madonna del Mare con la Saviolina e Syria

Si aprirà con un evento che celebra l’imbarcazione storica Saviolina il fine settimana di Riccione dedicato alla Festa della Madonna del Mare, l’appuntamento che ogni anno, nel mese di luglio, ricorda le tradizioni, l’identità della città e la sua marineria.

Alle 18.30 di sabato la piazzetta Dante Tosi ospita la presentazione del libro La Saviolina 1928-2018 a cura di Stefano Medas, docente di Storia della Navigazione Antica e presidente dell’Istituto Italiano di Archeologia e Etnologia Navale di Venezia. Il volume, edito da La Pieve Poligrafica di Verucchio e realizzato grazie al sostegno del Comune di Riccione, del Club Nautico Riccione e dell’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, ripercorre la storia di questo vero e proprio monumento della città a novant’anni dal varo.

Il bellissimo lancione è un simbolo di Riccione, un ambasciatore e un’icona che porta con sé la narrazione di quei saperi antichi che rappresentano un “bene culturale vivente”, come scrive Medas. Varata nel 1928 con il nome di Nino Bixio, con le sue meravigliose vele colorate accompagna da novant’anni le generazioni di riccionesi e turisti senza perdere il suo fascino e commovente splendore. Il restauro che l’ha interessata recentemente – grazie al preziosissimo sostegno di Romagna Acque e Società Gas Rimini – ha coinvolto maestranze altamente specializzate nella cantieristica tradizionale in legno, tutto il fasciame è stato sostituito e garantita la tenuta strutturale, fino ad arrivare alla verniciatura esterna, alla manutenzione dell’alberatura e dell’attrezzatura e alla colorazione delle vele con le terre.

Alla presentazione di sabato pomeriggio parteciperanno l’autore del libro, Stefano Medas, il sindaco di Riccione Renata Tosi, Roberto Balzani (presidente IBC), Sebastiano Masetti (presidente Club Nautico Riccione), Bruno Tani (amministratore delegato Gruppo SGR), Tonino Bernabè (presidente Romagna Acque Società delle Fonti). L’appuntamento verrà introdotto dalla live performance Respiro Adriatico, la lettura del testo inedito pensato per l’occasione dallo scrittore Fabio Fiori a cura di Maddalena Rastelli con le musiche originali eseguite dal vivo da Fabio Mina (flauti, laptop, field recording).

I festeggiamenti proseguono domenica mattina all’alba con il live in riva al mare di Syria (ore 5.00, spiaggia 80-81, ingresso libero) Bellissime. Voci di donne, raccontini canzoni, che inaugura la rassegna Albe in controluce, i concerti al sorgere del sole.

La cantante romana porta sulla spiaggia di Riccione un viaggio musicale tra le voci femminili che hanno segnato la musica fino agli anni ottanta. Da Dalida, Patty Pravo e Rita Pavone a Nada, Antonella Ruggiero, Anna Oxa e Loretta Goggi, passando per le sorelle Berté e le “amiche mai” Mina e Vanoni, con un’escursione nel mondo di Gabriella Ferri.

Syria sarà accompagnata dal chitarrista Massimo Germini in una straordinaria performance in acustico che mescolerà generi musicali molto diversi, successi e brani meno conosciuti da scoprire e riscoprire, ironia e intimismo.

Al termine del concerto, alle 6,30, andrà in scena la rievocazione della storica pesca alla tratta, una forma antica di pesca collettiva effettuata con la rete calata in mare direttamente dalla spiaggia, mentre alle 10,00 è in programma la processione in mare, con le barche storiche che accompagnano al largo la Madonna del Mare trasportata a bordo della Saviolina (si può partecipare alla processione salendo sulla Motonave Lady Cristina) e la benedizione della corona di fiori in ricordo dei caduti.

La due giorni di celebrazioni si chiude in serata con la Santa Messa (piazzale del porto, ore 21) concelebrata da sacerdoti e diaconi riccionesi alla presenza del Vicario Generale della Diocesi Don Maurizio Fabbri. Intermezzi musicali a cura della Soul Spirit Band.

Al termine lo spettacolo dei fuochi d’artificio.

Scroll Up