Home > Ultima ora cronaca > Riccione. Inseguimento a tutta velocità dei Carabinieri

Riccione. Inseguimento a tutta velocità dei Carabinieri

Un normale controllo dei Carabinieri di Riccione sul lungomare. Incrociano un Audi A4 con due persone a bordo. La pattuglia intima di fermarsi ma per tutta risposta l’Audi sfreccia a tutta velocità.

La “gazzella” dei Carabinieri si mette all’inseguimento dell’auto sospetta sulla litoranea ad oltre 100 chilometri all’ora. Un inseguimento durato per oltre 15 chilometri dove non sono mancati episodi da film americano.

Infatti in più di una occasione l’Audi ha cercato di buttare fuori strada la gazzella dei carabinieri. Non solo. La macchina dei fuggitivi, molto probabilmente rubata, ha percorso anche tratti di strade contro mano con pericolo per le auto che circolavano.

L’inseguimento è terminato in via Principe Amedeo a Rimini. I Carabinieri sono riusciti a bloccare l’auto mettendo di traverso la loro auto e l’Audi che ha centrato in pieno la fiancata dell’auto dei Carabinieri.

Usciti dall’abitacolo, i due fuggitivi hanno opposto resistenza ma, nel frattempo, sono arrivati i rinforzi che hanno permesso di bloccarli e di arrestarli. A finire in manette sarebbero due italiani. I militari dell’Arma sono rimasti lievemente feriti nell’impatto e sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari.

Scroll Up