Home > Appuntamenti > I riminesi Urbinati e Fabbri a Bologna per la Repubblica delle idee

I riminesi Urbinati e Fabbri a Bologna per la Repubblica delle idee

Da oggi a domenica 18 giugno, il giornale La Repubblica invade il capoluogo emiliano: 90 appuntamenti e 200 protagonisti animeranno la Repubblica delle Idee, festival che nacque proprio a Bologna nel 2012, e torna nella città felsinea – come promesso – dopo 5 anni. Filosofi, scrittori, politici, artisti, scienziati, economisti, masterchef, comici e sportivi, insieme alle principali firme del quotidiano, aiuteranno a “orientarsi nel disordine del mondo” – titolo scelto quest’anno – nei rispettivi campi di competenza.

Oltre ai politici e ai vari rappresentanti delle istituzioni (Grasso, Boldrini, Gentiloni, Minniti, Padoan, Delrio, Boeri, Prodi, Letta…) ci saranno personaggi del calibro di: Ian Mc Ewan, Umberto Galimberti, Roberto Saviano, Agnes Heller, Nicola Piovani, Alessandro D’Avenia, Cathleen Schine, Francesco Piccolo, Samantha Cristoforetti, Lillo, Roberto Vecchioni (che si esibirà in un concerto domenica, in piazza Maggiore) e molti ancora.

In prima fila anche due riminesi: la politologa Nadia Urbinati, (venerdì 16 alle 21:00, Centro San Domenico, per l’incontro dal titolo “Io non voto. L’ultima sfida alla democrazia”) e il semiologo Paolo Fabbri (sempre venerdì 16 ma alle 11:00 con un intervento al Palazzo Re Enzo – Salone del Podestà su “Umberto Eco: l’amico geniale”).

Gli eventi sono tutti gratuiti e a libero accesso (fino ad esaurimento posti), nelle cornici più suggestive della città: le Due Torri, Palazzo Re Enzo, piazza Minghetti, piazza Maggiore a piazza Santo Stefano. Non ci saranno solo incontri e dibattiti seriosi, ma anche concerti, mostre, spettacoli, film e tante occasioni (in diretta su Repubblica Tv e Radio Capital) per stare insieme in allegria, divertirsi, ballare, e perfino cucinare: verranno organizzati infatti degli show cooking con chef stellati.

Non solo idee: quest’anno, infatti, in collaborazione col Mast di via Speranza, ci saranno anche seminari e workshop per la “Repubblica del Fare”: scrittori, inviati, fotografi, manager, musicisti, disegnatori, videomaker e blogger, spiegheranno come passare dalla teoria alla pratica, dall’idea alla sua realizzazione.

La manifestazione parte oggi pomeriggio alle 17:30 con la “Repubblica delle Donne”, insieme a Concita De Gregorio e Natalia Aspesi. Subito dopo si entra nel vivo con Raffaele Cantone, Massimo Recalcati, Zadie Smith, Michele Serra, Stefano Massini, la musica de Lo Stato Sociale e il grande cinema con la proiezione in piazza Maggiore de La Battaglia di Algeri, restaurato dalla Cineteca di Bologna.
Difficile indicare i migliori appuntamenti di un programma così ricco ed eterogeneo, vi consigliamo perciò di consultarlo on line su www.repubblica.it.

Edoardo Bassetti

Scroll Up