Home > Ultima ora cronaca > 20enne riminese denuncia fidanzato e amico per violenza sessuale

20enne riminese denuncia fidanzato e amico per violenza sessuale

Violentata dal suo ex fidanzato e da un amico di lui. E’ iniziato ieri il processo che vede due ragazzi di origine albanese, entrambi di 25 anni, accusati di violenza sessuale nei confronti di una 20enne riminese.

L’orribile vicenda risale al 2014. Stando a quanto raccontato dall’avvocato della giovane vittima, la sua assistita avrebbe iniziato una relazione con un 25enne albanese dopo averlo conosciuto su internet. I due si erano subito piaciuti, e dopo essersi incontrati un paio di volte, si erano messi insieme. Tuttavia il loro rapporto si rivelò presto tutt’altro che idilliaco. Lui pretendeva con una certa insistenza che lei si scattasse foto in pose molto sexy e gliele inviasse. Una cosa, che alla ragazza non stava per niente bene, tanto che nonostante gli piacesse ancora si era trovata nella condizione di doverlo lasciare.

I due però avevano continuato a rimanere in contatto, e la 20enne, un giorno, accettò la proposta di rivederlo. E’ qui che ha inizio il suo incubo: lui la passa a prendere in macchina, ma quando sale si ritrova anche un altro ragazzo seduto nei sedili dietro. I tre partono, poi si fermano in un parcheggio. L’amico esce dalla macchina, invece i due ex fidanzati rimangono in auto e consumano un rapporto sessuale. A un certo punto, però, ritorna anche l’altro albanese. E, sempre stando alle parole della ragazza, qui i due 25enni l’avrebbero aggredita sessualmente, insieme.

Sempre in base a quanto testimoniato dalla giovane, il suo ex ragazzo durante la violenza l’avrebbe anche ripresa con il cellulare, e poi minacciata di diffondere il video in rete. Questa la goccia che ha fatto traboccare il vaso, in seguito alla quale la riminese ha deciso di sporgere denuncia.

I due imputati, però, attraverso il loro avvocato, si dicono pronti a raccontare una storia molto diversa da quella riferita dalla giovane riminese.

Scroll Up