Home > Cultura e Spettacoli > Noi che a Rimini andavamo fino al trampolino

Noi che a Rimini andavamo fino al trampolino

Anni ’60. A Rimini, a 200 metri dalla riva tra piazza Tripoli e piazza Pascoli, c’era il trampolino di ferro, alla pedana altro tre metri.  I ragazzini ci arrivavano a nuoto o su dei mosconi zeppi di gente, al limite del galleggiamento.

Si saliva la scaletta, si raggiungeva la pedana del trampolino dove c’era già molta gente, soprattutto ragazzini ma anche qualche diciottenne.
Allora giù tuffi. Ne ho fatti tanti anch’io.

Contenuto sponsorizzato

I diciottenni, più coordinati nei movimenti si tuffavano “di testa”, i ragazzini quasi sempre  “di piedi”, con il gusto delle “scaranate”. Nella calca generale, ogni tanto tuffandosi si rimediava anche qualche scorticatura.

A Rimini i trampolini, espressione di un’epoca balneare ruspante e passata, sono stati smantellati tutti nei primi anni ’70.

Gaetano Dini

Scroll Up