Home > Appuntamenti > Rimini, “Cambia-Menti”: un laboratorio teatrale per riflettere sugli stereotipi di genere

Rimini, “Cambia-Menti”: un laboratorio teatrale per riflettere sugli stereotipi di genere

Il primo incontro gratuito del nuovo laboratorio teatrale per adulti “Donne (punto) a capo” si terrà giovedì prossimo 19 ottobre alle ore 20.30 c/o il Centro Sociale Ausa, via Bramante 10 a Rimini. Il laboratorio teatrale proposto dall’associazione culturale Cambia-Menti costituisce il terzo e ultimo “atto” del progetto dedicato alle donne condotto da Alexia Bianchi e che quest’anno vede anche la collaborazione della regista e attrice Licia Navarrini di Bologna.

Il laboratorio teatrale dell’anno scorso ha proseguito l’approfondimento sulle tematiche degli stereotipi di genere e delle pubblicità sessiste realizzando lo spettacolo finale “Soggetto: Donna” in collaborazione con il Cinema Settebello di Rimini. Il progetto di Cambia-Menti “Donna, Soggetto” è nato nel 2014 in collaborazione con il Centro Donna del Comune di Cesena, in seguito ha visto la collaborazione della Casa delle Donne del Comune di Rimini dove è stato messo in scena per le scuole superiori della provincia e del Teatro Corte di Coriano in occasione della Festa della Donna.

Alexia Bianchi, diplomata all’Accademia Antoniana d’Arte Drammatica di Bologna e laureata in DAMS con Master in Organizzazione Teatrale, collabora dal 2013 con Cambia-Menti nell’organizzazione di eventi culturali.
Licia Navarrini, regista, attrice e doppiatrice, lavora nel cinema, televisione e in teatro: ha interpretato Balia Bea nel famoso programma RAI “Melevisione” e conduce laboratori teatrali per bambini, adolescenti ed adulti

Il laboratorio teatrale è prima di tutto un luogo di ascolto, dove trovare spazio e il tempo per esprimere se stessi e riscoprire la propria capacità di comunicare utilizzando anche linguaggi non verbali. È un luogo dove osservare, osservarsi, mettersi in gioco ed entrare in relazione con gli altri. Il lavoro di gruppo che è alla base di un’esperienza teatrale comporta un aspetto progettuale: la costruzione di uno spettacolo è il raggiungimento di un obiettivo attraverso tutte le fasi di lavorazione, dalla scelta del testo alla messa in scena. È un momento in cui ritagliarsi uno spazio personale, sempre giocoso e divertente, per affinare le proprie capacità di ascolto, di conoscenza di sé e degli altri.

A chi si rivolge: a tutti, dai 18 anni in su; non sono necessarie precedenti esperienze teatrali
Quando: giovedì, dalle ore 20.30 alle ore 22.30 > primo incontro gratuito giovedì 19 ottobre
Dove: c/o Centro Sociale Ausa, via Bramante 10, Rimini
Info e prenotazioni:
Alexia Bianchi Associazione Culturale Cambia-Menti
cell. 339 2419406; 73alexia@gmail.com

Scroll Up