Home > Ultima ora politica > Rimini, il consigliere leghista Grotti: “Magari ci fosse ancora il fascismo! Così il Pd non esisterebbe”

Rimini, il consigliere leghista Grotti: “Magari ci fosse ancora il fascismo! Così il Pd non esisterebbe”

“Il fascismo non esiste più.. Magari ci fosse ancora caro Simone! Così a non esistere sarebbe il Pd (anche se manca poco..)”. Così  Carlo Grotti Trevisan, consigliere comunale della Lega a Rimini, in un vivace scambio di opinioni su Facebook con il collega Simone Bertozzi del Partito Democratico.

Tutto era iniziato da un commento di Bertozzi sul censimento dei Rom: “Schedare le persone per etnia, orientamento sessuale e fede è anticostituzionale. Il Pd forse non sarà di sinistra, lo ammetto, ma questo è proprio fascismo”. A questo punto interviene Grotti con il suo auspicio di sapore nostalgico.

Simone Bertozzi lo avverte: “Lo sai che da consigliere comunale rischi querele per affermazioni del genere? È gi° successo. Per molto meno”.   Ma il consigliere comunale della Lega non se ne preoccupa molto:  “No caro.. Dittatura PD finita”.

E Bertozzi: “Te puoi fare quello che ti pare. E hai anche i soldi per pagare gli avvocati. Non c’entra nulla il Pd, ma la costituzione italiana. L’apologia del fascismo è reato dal 1952. Per frasi ben più lievi il tuo amico di partito Borghezio è stato condannato a un risarcimento di 50mila euro. Non dal Pd, ma da un tribunale italiano”.

Da qui in poi fioccano i commenti di altri utenti, mentre Grotti difende le proprie affermazioni:

Francesco Germani: “… che roba tocca leggere da un consigliere … ignorante …”

Carlo Grotti Trevisan: “Apologia vuol dire ricostruire il partito, la libertà di parola che c’entra? Non sono libero di esprimere un parere personale? Ripeto, pensare di imbavagliare la gente e allinearla al partito é dittatura”.

Francesco Germani: “… non sai neanche cosa vuol dire apologia …… voi che avete un unico cervello(?) allineato ad una ruspa”

Carlo Grotti Trevisan: https://it.m.wikipedia.org/wiki/Apologia_del_fascismo non mi risulta sia inteso chi esprime un’opinione rispetto al fascismo. Poi sarei io l’ignorante col cervello allineato. Non voi che vi mettete a 90 se ve lo ordina il partito, dai tempi di Stalin..”

Riccardo Rossi: “L’apologia di reato (dal greco antico απòλoγος, “difesa” e dal latino reatus, “reato”) consiste nell’apologizzare, cioè nell’esaltare o difendere pubblicamente, un’azione riconosciuta reato dalla legge della nazione in cui si vive”.

Francesco Checco Mussoni: “Abbiamo un consigliere comunale che ha appena scritto che si augura il ritorno del Pnf? È corretto?”

Ilaria Prosperi: “Il fascismo con tutti i suoi rigurgiti esiste eccome! Forse ti sei perso un po’ di cronaca italiana…”

Stefano Caristi: “se esistesse davvero al dittatura del PD lo xenofobo Salvini non sarebbe al governo ma sarebbe dovuto scappare in Austria e Beppe Grillo, il padrone del M5S, sarebbe in carcere dal 2011. Esattamente quello che capita dalle parti del loro amico Putin che governa ininterrottamente dal 1999 senza oppositori”.

Carlo Grotti Trevisan a Ilaria Prosperi: “ah si? Cioè sono membri del partito? Aspetta forse ti sei persa un po’ di realtà. Il fascismo é morto col duce. Qualsiasi persona lo citi nel bene o nel male, il fascismo non esiste. Se qualcuno volesse ricostituire il partito non può farlo, in quanto reato. Se qualche esaltato uccide nel nome di qualcosa che non esiste, non determina l’esistenza di tale cosa.
In America un ragazzo uccise delle persone credendosi Bale della saga di batman, implica forse che Bale esista? Suvvia. Smettiamola con vittimismi sinistroidi. E per la cronaca gli antifa fanno ancora più danni dei presunti fascisti”.

Carlo Grotti Trevisan a Stefano Caristi: “ma meno male che almeno in Russia c’è un politico che fa quello che dice (non entro nel merito del passato kgb di Putin) . Certo per un piddino risulta anomalo come concetto (fare quello che si dice quando si é al governo) come sarebbe anomalo per una persona normale definire Salvini xenofobo solo perché applica la legge e cerca di regolare l’immigrazione. Per fortuna dopo le ultime elezioni siete in via d’estinzione, e forse le cose si sistemeranno un po’”.

Francesco Checco Mussoni “Ma questo è un consigliere comunale per davvero?”

Il botta e risposta prosegue con decine di post, con Grotti a tener testa a tutti con frasi come queste:

“onestamente mi dispiace vedere che ci sono persone così ottuse, che ancora fanno scontri ideologici e non hanno altro da pensare che a queste battaglie ridicole che richiamano alla mente quelle degli anni ’70. Un po’ ti compatisco, perché sicuramente non vivi bene”.

“Io ho fatto una provocazione molto chiara, che non ha nulla di grave. Perché preferisco vivere in un mondo sicuro facendo a meno dei vostri moralismi. Guardo ai fatti e vedo la mancanza di sicurezza, di ordine e di quant’altro.
La comunista Margherita hack cercate cosa dice sul fascismo. Pure lei fa apologia?”.

 “Ripigliati tu che ti scandalizzi per i vostri tabù. E poi ripeto, siete sempre meno. Il popolo si é svegliato, e ha ben altro a cui pensare. Non come voi che pensate sempre alle cose inutili e che sapete solo accusare (fascista! Omofobo! Xenofobo!) iniziate a riflettere sul fallimento del PD.. Pensare solo alle stronzate e non al concreto vi ha portato dove siete”.

“io sono in un paese libero e voglio libertà di parola e di espressione. Se un giorno sarò per strada a voler tesserare e ricostituire il partito fascista allora sarò giustamente punito per un reato. Ma la dittatura non la subisco, la mia libertà non pensate di togliermela con le vostre minacce”.

“e a titolo informativo non é che noi siamo i cattivi che non aiutano donne e bambini che muoiono in mare mentre voi siete i paladini della giustizia. Pensi che io non aiuterei qualsiasi persona? Pensi che le giudichi perché non italiani? Il gesto di salvini come ha commentato anche l’UE ha salvato delle vite perché spinge le altre nazioni a preoccuparsi dei migranti e distribuirli equamente in tutte le nazioni e non solo in Italia (o guarda cosa era successo in Grecia). Ma davvero non lo comprendi che le lotte che nascono dal partito sono non per aiutare le persone ma per i milioni e milioni di euro che fanno le varie associazioni cooperative ecc..? Quando gli danno da mangiare schifezze é perché i soldi se li intascano.. Svegliatevi invece di pensare ai fantasmi e alle cazzate”.

“…io sono per la solidarietà (e qui mi rifaccio alla mia prima affermazione sul fascismo, dove ricordiamoci era un partito nato dal socialismo, per aiutare il popolo, che è ciò che ha fatto fino al declino con la guerra e le leggi razziali, perchè prima di quel periodo il fascismo ha solo migliorato il paese e aiutato soprattutto le classi più basse, è un dato di fatto), per la carità, per aiutare il prossimo in difficoltà (non importa da dove venga), ma questo dev’essere compatibile con la legge, con le risorse di un paese, e dev’essere in linea con un’equità di aiuto da parte di tutto il continente, non di un’europa che fa da scarica barile sull’italia. perchè questo non vuol dire aiutare vite, questo vuol dire illuderli e poi farli stare male. quindi la mossa di salvini non è stata assolutamente sbagliata, anzi, è stata molto più umana e redditizia ai fini del tutelare quelle vite, e altre vite a venire”.

La discussione prosegue da due giorni…

Contenuto sponsorizzato
Scroll Up