Home > Ultima ora politica > Rimini, Marzio Pecci (Lega): “Quel Museo s’ha da fare”

Rimini, Marzio Pecci (Lega): “Quel Museo s’ha da fare”

Il consigliere comunale della Lega Nord, Marzio Pecci, prende posizione sulla prossima realizzazione del Nuovo Museo di Arte Moderna e Contemporanea nei palazzi dell’Arengo e del Podestà:

Se obiettivo del progetto è la promozione di un’immagine e di un senso identitario di città che vada oltre al balneare, come dice l’amministrazione comunale, noi diciamo che l’idea è condivisa, ma occorre pensare in grande.

Il lavoro dell’Amministrazione comunale sul recupero del patrimonio storico-culturale, che è in corso, procede molto lentamente. Fino ad oggi non è stato in grado di far superare alla città l’identità di “capitale balneare” a favore di quella “culturale”.

Noi crediamo che il patrimonio storico culturale di una città che si insedia nel 268 a.c. sia di un valore assoluto e possa sviluppare un’industria del turismo culturale che sommata a quella balneare possa fare crescere il PIL di tutta la provincia con beneficio per tutti i cittadini.

Il progetto approdato ieri in III e IV Commissione per la “rifunzionalizzazione” degli spazi del Palazzo del Podestà e del Palazzo dell’Arengo per realizzare un Museo d’Arte Moderna e Contemporanea ove collocare quaranta opere della Fondazione San Patrignano lascia perplesso l’intero gruppo consiliare della Lega perché non è in grado di far fare, alla città, il salto di qualità.

Crediamo che sostenere costi di ristrutturazione per € 2,5 milioni per cedere, in comodato gratuito, alla Fondazione San Patrignano, per la durata di dieci anni, sia un progetto fallimentare perché i benefici non sono proporzionati ai costi dell’investimento.

La Lega ritiene che la città di Rimini abbia bisogno di pensare in grande e, per questo, abbia necessità di dotarsi di un Museo di Arte Moderna e Contemporanea “vero” e questo potrebbe essere realizzato sull’area ove insiste l’attuale Teatro Novelli.

Ad avviso della Lega occorre pensare ad un Museo di Arte Moderna e Contemporanea che abbia una architettura futuristica capace di caratterizzare la modernità della città di Rimini.

La stessa Fondazione San Patrignano potrebbe essere partner nella realizzazione del Museo ed insieme all’Amministrazione Comunale potrebbero creare programmi di mostre importanti di respiro internazionale idonee ad attirare turisti da tutto il mondo.

Il Museo, infine, dovrebbe essere dedicato a Vincenzo Muccioli e Marco Moratti per segnare, definitivamente, la pace tra la città di Rimini e San Patrignano”.

Marzio Pecci, consigliere comunale Lega Nord

Scroll Up