Home > Ultima ora economia > San Giovanni in Marignano: terminata la prima edizione di Industry 4 School

San Giovanni in Marignano: terminata la prima edizione di Industry 4 School

Presso la MT Srl di San Giovanni in Marignano è appena terminato il percorso formativo della prima edizione di Industry 4 School.

Il Progetto, che consiste in una opportunità di formazione specialistica integrativa e gratuita offerta dalle imprese agli studenti degli Istituti tecnici industriali del nostro territorio, ha registrato la partecipazione di 64 ragazzi delle classi IV e V degli ITIS di Rimini, Morciano di Romagna ed Urbino.

L’iniziativa è promossa da tre aziende leader del settore metalmeccanico come FOM Industrie, Universal Pack e MT, che complessivamente danno lavoro ad oltre 500 persone e sono caratterizzate da un elevato livello di innovazione tecnologica e da un’altissima propensione all’export dei rispettivi prodotti.

Il percorso formativo, di complessive 48 ore, è stato articolato sulla partecipazione degli studenti nelle tre aziende (16 ore ciascuna), dove, a turno, i titolari, i manager ed i responsabili di reparto hanno fornito una panoramica sull’organizzazione aziendale, precisamente: visita agli stabilimenti ed alle linee di montaggio, area software, meccanica, progettazione elettrica, elettronica e meccanica, nonché sicurezza/qualità.

Industry 4 School è stato reso possibile anche grazie alla solerte e fattiva collaborazione dei Dirigenti scolastici dei tre Istituti tecnici coinvolti, che hanno apprezzato lo spirito concreto  e la valenza educativa del Progetto.

L’obiettivo strategico di questa iniziativa consiste infatti nella volontà di offrire ai ragazzi più motivati e meritevoli l’occasione di conoscere in prima persona il mondo dell’impresa ed aiutarli ad orientarsi in previsione dell’ingresso nel mondo del lavoro, assumendo consapevolezza circa le esigenze dell’economia reale.  Lo scenario in cui agiscono le imprese più competitive oggi , infatti è quello di  Industria 4.0, dove meccanica, elettronica ed informatica giungono a sintesi.

Il valore aggiunto del Progetto Industry 4 School allora consiste in questo: la velocità e profondità della rivoluzione tecnologica in atto rendono sempre più difficile la rincorsa del mondo scolastico nel predisporre laboratori attrezzati, i cui costi sono molto elevati. Le imprese, essendo invece costrette dal mercato ad investire sui sistemi tecnologici più evoluti, dispongono delle attrezzature e dei centri di progettazione all’avanguardia, nonché del personale tecnico idoneo per completare il percorso di crescita tecnica dei giovani studenti degli istituti industriali.

A titolo di esempio, si consideri che presso MT Marchetti gli studenti hanno potuto provare due simulatori: si tratta di macchine che hanno tutte le funzionalità del tornio a controllo numerico e visualizzano tutti i programmi presenti sulla macchina, ma non producono trucioli.

Ebbene, questi due simulatori hanno un valore di 80 mila euro ciascuno e richiedono inoltre una manutenzione in termini di aggiornamento software che implica ulteriori costi, per non parlare del personale specialistico che li usa. In questo caso abbiamo potuto contare su un vero mecenate, nella persona del Dott. Ing. MasahiKo Mori, Presidente della  multinazionale giapponese DMG MORI leader mondiale nella produzione di macchinari per la tornitura e fresatura. I due simulatori infatti sono stati donati espressamente per agevolare i ragazzi e le aziende del Progetto Industry 4 School.

A questo punto si prevede una prossima riunione del Comitato Scientifico di Industry 4 School, di cui fanno parte i tre imprenditori Gianluca Marchetti (MT), Alessandro Pettinari (FOM) e Pietro Donati (UP), nonché i tre Dirigenti scolastici Sabina Fortunati (Rimini), Daniela Massimiliani (Morciano) e Silvia Gelardi (Urbino). In tale occasione verranno effettuate le valutazioni sul percorso appena terminato e programmate le iniziative per la seconda edizione del Progetto che partirà in autunno. Nel frattempo verranno assegnate le Borse di studio ai partecipanti che si sono distinti durante la prima edizione di Industry 4 School.

Gianluca Marchetti, promotore di questa iniziativa, esprime “grande soddisfazione per essere riusciti a portare a compimento un Progetto che ha visto coinvolte scuole ed imprese, animate da un comune desiderio di aiutare i ragazzi nel percorso di avvicinamento al mondo del lavoro. Considerati i livelli di partecipazione nonché l’attenzione dimostrata dagli studenti,siamo sempre più convinti della utilità e necessità di proseguire in questo tracciato, che ha come obiettivo essenziale lo sviluppo delle competenze tecniche e  professionali a beneficio delle nostre imprese e quindi dell’economia del nostro territorio”.

Scroll Up