Home > Ultima ora politica > Santarcangelo, scuole: partiti controlli campi elettromagnetici

Santarcangelo, scuole: partiti controlli campi elettromagnetici

È ripartita la campagna di monitoraggio dei campi elettromagnetici nei luoghi sensibili della città. Nei giorni scorsi la centralina acquistata dall’amministrazione comunale nell’ambito di un protocollo di intesa triennale siglato con Arpae nel 2016 è stata infatti collocata presso l’Istituto tecnico commerciale “Einaudi Molari”, dove rimarrà per circa un mese e mezzo. L’obiettivo di Comune e Arpae è in particolare quello di monitorare l’esposizione della struttura scolastica ai campi elettromagnetici prodotti dalle antenne di telefonia mobile installate presso la stazione ferroviaria. I dati relativi al monitoraggio verranno pubblicati sui siti di Arpae e del Comune e una volta conclusa questa fase, la centralina verrà spostata in via Togliatti presso la scuola dell’infanzia “Margherita”.

Su indicazione della Regione Emilia-Romagna, nei giorni scorsi è partito anche il monitoraggio di alcuni siti sensibili collocati in prossimità di linee elettriche ad alta tensione, al fine di misurare i campi magnetici prodotti. Sulla base delle indicazioni regionali, Arpae sta dunque effettuando delle rilevazioni presso la scuola dell’infanzia “Biancaneve” di Sant’Ermete attraverso una propria centralina i cui risultati, al pari di quelli relativi all’Itc “Molari” e alla materna “Margherita”, verranno pubblicati sui siti di Arpae e del Comune.

Prosegue dunque la campagna di monitoraggio dell’Agenzia regionale per la prevenzione, l’ambiente e l’energia su incarico dell’amministrazione comunale, che da settembre 2016 a settembre 2017 aveva preso in esame cinque siti in prossimità di abitazioni private e di attrezzature sportive poste nelle vicinanze di antenne di telefonia mobile. In questa prima fase, il controllo era stato effettuato in via Pedrignone, Della Resistenza, Calamandrei e Morandi in due punti differenti, e i dati sono tutti risultati al di sotto dei limiti di attenzione e dell’obiettivo di qualità previsti dalla normativa nella misura pari a 6 V/m.

Si ricorda infine che anche i cittadini, senza alcun costo, possono chiedere di aderire alla campagna di monitoraggio dei campi elettromagnetici attivata dall’amministrazione comunale di concerto con Arpae. È sufficiente compilare il modulo di domanda disponibile anche su www.comune.santarcangelo.rn.it rendendosi di fatto disponibili a fare installare presso la propria abitazione (normalmente in un cortile recintato, su un balcone o una terrazza) la centralina per il monitoraggio continuo dei campi elettromagnetici per un periodo di 30 giorni consecutivi.

Scroll Up