Home > Almanacco quotidiano > 1 ottobre 1970 – Nasce a Cattolica Samuele Bersani

1 ottobre 1970 – Nasce a Cattolica Samuele Bersani

Il primo giorno di ottobre del 1970 nasce a Cattolica Samuele Bersani.

Il cantautore, tra le voci più apprezzate del panorama musicale italiano contemporaneo, trascorre l’infanzia e parte della sua adolescenza a Cattolica, dove vive assieme ai genitori. In particolare, il padre è un apprezzato flautista e la sua casa è un vero e proprio laboratorio musicale, dove il piccolo Samuele sviluppa sin da subito una spiccata sensibilità verso l’arte delle sette note.

Benché siano note a tutti le sue origini romagnole Samuele Bersani ha legato gran parte della sua attività artistica a Bologna. Pupillo del compianto Lucio Dalla, incantato dal suo talento, il giovane Samuele Bersani debutta artisticamente sul palco del tour Cambio che vede protagonista il maestro bolognese nelle città italiane. Per l’occasione esegue al piano e alla voce la canzone “Il Mostro”.

Era il 1991 e l’anno dopo Bersani si sarebbe trasferito definitivamente all’ombra delle Due Torri, dove tutt’ora risiede e dove per altro non è assai difficile incontrarlo. Non è un caso che uno dei singoli più apprezzati degli ultimi anni, intitolato appunto “A Bologna” e pubblicato nel 2009 nell’album “Manifesto Abusivo”, celebri – in tutti i sensi – la città nota per i suoi innumerevoli portici.

Nel 1992, dopo essersi appena trasferito esordisce con l’album “C’hanno preso tutto”, trainato dal singolo “Chicco e Spillo”, che in poco tempo diventa un vero e proprio tormentone. Nel 1995 Samuele Bersani pubblica l’album Freak. La canzone omonima contenuta nella raccolta, per altro, contiene non pochi riferimenti alla sua città di origine. Il verso “Hai mai pensato a quel progetto di esportare la piadina romagnola?”, è di certo impresso nella mente dei suoi fan romagnoli.

A 26 anni il cantautore romagnolo firma il testo di una delle hit più amate dai fan di Lucio Dalla, “Canzone”, che nel concerto organizzato a Bologna in memoria del cantautore bolognese il 4 marzo 2013, a un anno esatto dalla sua morte, avrebbe eseguito integralmente alla voce, dopo aver raccontato di averlo scritto proprio nelle vicinanze di Piazza Maggiore, a pochi metri dal palco che stava calcando.

Nel 1997 arriva la consacrazione con la pubblicazione dell’album “Samuele Bersani” e del singolo “Giudizi Universali”, tutt’ora passato in radio e molto amato dai fan. Nel 1998 la canzone ha ricevuto il “Premio Lunezia” assegnato da una giuria presieduta dalla nota scrittrice e traduttrice Fernanda Pivano. Nel 2000 la canzone verrà inserita nella colonna sonora del film “Chiedimi se sono felice” di Aldo Giovanni e Giacomo, per cui scriverà anche l’inedita “Senza titoli”.

Samuele Bersani al Festiva di Sanremo 2000

La carriera di Samuele Bersani è infatti ricca di successi e di premi. Nel 2003 pubblica l’album “Caramella Smog”, con cui vince due Targhe Tenco. La celebre canzone “Cattiva” nasconde una acuta e ponderata riflessione sul modo con cui i media trattano i casi di cronaca nera, in particolare gli omicidi, e – soprattutto – sulla risposta dell’opinione pubblica. Tanto che in occasione del concertone del primo maggio 2010 a Roma, Bersani usa parole durissime nei confronti di un telegiornale che aveva scelto quel brano come colonna sonora, prima di eseguirla davanti al pubblico di Piazza San Giovanni.

Nel 2016 Bersani pubblica l’album “l’Aldiqua” che contiene la hit “Lo scrutatore non votante”. Nel 2009 il cantautore pubblica l’album “Manifesto Abusivo”, nel 2012 torna al festival di Sanremo con il brano “Un pallone” duettando anche con Goran Bregovic in una originalissima Romagna Mia; nello stesso anno pubblica “Psyco, 20 anni di canzoni”, con cui ripercorre la sua carriera dagli albori.

Goran Bregovic e Samuele Bersani

Nel settembre del 2013 escono il singolo “En & Xanax” e l’album “Nuvola numero nove”. Il 10 aprile esce il singolo “Le storie che non conosci” dove compaiono anche le voci di Pacifico e di Francesco Guccini. Il 20 agosto 2014 si esibisce a Riccione per un concerto gratuito organizzato da Radio Deejay.

(foto di Tiziana Corradi)

Nel 2016 Bersani celebra i 25 anni di carriera con il doppio cd live “La fortuna che abbiamo” cui fa seguito una tournee nei teatri e nelle piazze di tutta Italia.

Nel 2017 Samuele partecipa anche alla seconda stagione della fiction targata Rai Tutto può succedere, interpretando se stesso. La scorsa estate il cantautore ha annunciato di essere al lavoro su una serie di brani inediti che vedranno la luce con un album in uscita il prossimo gennaio, a ben 7 anni di distanza dall’ultima raccolta pubblicata nel 2013.


Il 4 settembre 2020 viene annunciato il nuovo album Cinema Samuele, in uscita il 2 ottobre. Pochi giorni dopo viene svelata la tracklist, composta da 10 brani. Il 18 settembre viene reso disponibile il primo singolo estratto, Harakiri.

Il 22 gennaio 2021 viene pubblicato il secondo singolo Il tuo ricordo, accompagnato da un video. Il 13 luglio seguente vince il suo quarto premio Tenco con “Cinema Samuele” per la categoria “miglior album”.

Auguri Samuele!

 

 

Ultimi Articoli

Scroll Up