Home > Almanacco quotidiano > 21 maggio 1962 – Nasce a Rimini “Ciga” Ceccaroli, leggenda del baseball italiano

21 maggio 1962 – Nasce a Rimini “Ciga” Ceccaroli, leggenda del baseball italiano

Il 21 maggio 1962 nasce a Rimini Paolo Ceccaroli. Il “Ciga” quest’anno è tornato a essere il manager del Rimini Baseball, dopo essere stato uno dei giocatori più blasonati del “batti-e-corri” in Italia. E per questo, dal 2011, fa parte della Hall of Fame del baseball italiano.

Hall_of_fame_2011_Ceccaroli

Ceccaroli è cresciuto nel vivaio del Rimini Baseball e ha debuttato in prima squadra nel 1977. Ricopre il ruolo fondamentale di lanciatore (poi sarà anche prima base), ma a differenza di molti pitcher è forte anche in battuta. Ed è un un braccio che non si rompe mai: alla fine della sua esperienza in Serie A, nel 2003, ha stabilito il record di 412 partite, 2024 riprese giocate, 488 opportunità difensive, 34 errori, 930 di media difensiva.  

 Da sinistra, Paolo Ceccaroli, Elio Gambuti, Giuseppe Carelli


Da sinistra, Paolo Ceccaroli, Elio Gambuti, Giuseppe Carelli nella Trevi Rimini del 1985-86

Nel 1979 e nel 1980 ha vinto i suoi primi due scudetti e la prima Coppa dei Campioni con Rimini targato Derbigum.  I primi successi di una lunga serie, dato che nei 15 anni trascorsi con la formazione riminese ha vinto complessivamente cinque scudetti e due Coppe dei Campioni.

ceccaroli_pitch

Nel 1981, all’età di 19 anni, ha preso parte al suo primo campionato europeo con la Nazionale azzurra. Le presenze con l’Italia saranno in totale 119, con 5 Coppe Intercontinentali, 6 Mondiali e 7 Europei, oltre che alle Olimpiadi di Los Angeles 1984, Barcellona 1992 e Atlanta 1996.

La nazionale italiana di baseball alle olimpiadi di Los Angeles del 1984

La nazionale italiana di baseball alle olimpiadi di Los Angeles del 1984; Ceccaroli è al centro

Dopo un anno di stop, dal 1992 al 2002 ha vestito i colori del Parma Baseball. Nelle 11 stagioni emiliane ha conquistato tre scudetti e quattro Coppe dei Campioni, risultando il miglior giocatore della manifestazione continentale in due di queste occasioni.

ceccaroli-pitch

Nel 2003 è tornato a Rimini per giocare un ultimo campionato con la squadra della sua città, poi è sceso in Serie A2 per una parentesi a Reggio Emilia e una, più lunga, a Collecchio, dove ha continuato a lanciare all’occorrenza fino all’età di 49 anni.

A partire dalla stagione 2009, oltre a ricoprire il ruolo di giocatore del Collecchio, Ceccaroli ha assunto anche quello di manager della squadra sempre in Serie A2, che nel frattempo era stata ribattezzata IBL2. È rimasto alla guida della società emiliana per otto anni, fino al 2016.

ceccaroli (1)

Dalla stagione sportiva 2017 è il nuovo manager del Rimini Baseball. Dopo due stagioni alla guida dei Pirati e uno scudetto conquistato al primo colpo, Paolo Ceccaroli è stato estromesso dall’incarico il 12 gennaio 2019 dal presidente  Simone Pillisio con queste parole “Voglio ringraziare Paolo Ceccaroli per quello che ha fatto per il Baseball Rimini, ho apprezzato il suo lavoro in questa stagione che abbiamo condiviso. E non ho preso la decisione di cambiare la guida tecnica della squadra per i mancati risultati ottenuti sul campo”.

Il 5 marzo lo stesso Pillisio ha comunicato la decisione di ritirare i Pirati dalla Serie A e dalla Coppa Campioni, facendo così scendere il sipario sulla società sportiva di gran lunga più titolata di Rimini.

Nel maggio 2019 è Paolo Ceccaroli è stato nominato manager della Nazionale italiana Under-23.

Scroll Up