Home > Ultima ora turismo > 2,6 milioni di viaggi su treni regionali verso spiagge romagnole, +25%

2,6 milioni di viaggi su treni regionali verso spiagge romagnole, +25%

In vacanza sul treno, per lo più in Romagna. In 18 milioni quest’estate si sono spostati sui treni regionali di Trenitalia in Emilia-Romagna, il 25% in più rispetto al 2020. Due milioni e 600.000 viaggi, pari circa al 15% del totale, hanno avuto come destinazione od origine una stazione della costa romagnola, che si conferma fra le mete turistiche preferite. A salire sui nuovi Rock e Pop in servizio fra Piacenza e Cattolica e fra Ravenna e Rimini sono stati, in particolare, viaggiatori provenienti da tutta l’Emilia e dalla Lombardia.

Per favorire la mobilità dei vacanzieri Trenitalia Tper, in accordo con la Regione, ha aggiunto alla già programmata offerta estiva altri 203 treni straordinari, per ulteriori 120.000 posti. Il 2021 conferma la riscoperta del treno per i viaggi di piacere, tendenza favorita anche da accordi con realtà turistiche del territorio, che hanno riservato vantaggi a chi ha scelto la mobilità sostenibile per le proprie vacanze.

“Una forma di collaborazione che Trenitalia Tper intende riproporre anche nei prossimi mesi, valorizzando l’impiego del treno per raggiungere località meta di turismo invernale e per riscoprire le città d’arte dell’Emilia-Romagna”, confermano le società che gestiscono il servizio regionale. Con l’arrivo dei nuovi treni Rock e Pop è cresciuta notevolmente la capacità di ospitare biciclette a bordo (con la possibilità di ricarica per quelle elettriche) ed è migliorata l’integrazione fra treno e bici.

Dall’inizio di giugno sono più di 16.000 i posti bici venduti sui regionali di Trenitalia Tper. Particolarmente gradita l’offerta Junior che ha permesso ai ragazzi fino a 15 anni di viaggiare gratuitamente se accompagnati da un adulto pagante. In Emilia Romagna sono stati oltre 136.000 i viaggiatori che ne hanno usufruito.

(Agenzia DIRE)

Ultimi Articoli

Scroll Up