Home > Ultima ora > 30 APRILE, PRIMARIE PD, PETITTI: “PERCHÉ VOTARE ORLANDO”

30 APRILE, PRIMARIE PD, PETITTI: “PERCHÉ VOTARE ORLANDO”

Sostengo Andrea Orlando alla segreteria nazionale del Partito democratico perché voglio che questo Pd torni a essere una comunità. Che questa casa si apra di nuovo al mondo. Non può più permettersi di chiudersi in sé stessa. Abbiamo bisogno di una cultura nuova e condivisa all’altezza delle sfide del nostro tempo. E invece rischiamo di smarrire la capacità di stare insieme nei momenti difficili della vita della Repubblica. E oggi è uno di quelli. Abbiamo bisogno di costruire un nuovo centrosinistra, di cui un Pd forte e plurale sia il perno. Per riuscirci è indispensabile quella capacità di ascoltare e coinvolgere gli altri. La capacità che tra i candidati solo Orlando ha dimostrato di incarnare. Non vogliamo e non ci servono uomini solitari al comando. Quello non è il nostro mondo. Noi siamo quelli che stanno in mezzo alle persone. Quelli che raccolgono le idee nei territori, che scelgono i propri candidati con le primarie. Per molto tempo il Pd per tentare di battere gli avversari li ha inseguiti nel loro campo. Rischiando così di perdere il nostro patrimonio più importante, la nostra identità.

Voto quindi Andrea Orlando perché è l’unica vera possibilità per arginare l’ondata populista che preme non solo da destra. Per abbattere i muri e sanare le fratture con le periferie, urbane e sociali. Per tornare a essere orgogliosi dell’Europa. E’ ora di cambiare anche l’approccio della nostra politica. Ridurre le distanze nella nostra società e fare in modo che nessuno si senta abbandonato. Voto Andrea Orlando per alzare la voce e dire uguaglianza.

Emma Petitti

Scroll Up