Home > Ultima ora > ‘800: Saludecio in festa!

‘800: Saludecio in festa!

Dal tramonto a notte, due serate di musica e ballo dedicate al XIX secolo attraverso concerti, spettacoli e rievocazioni delle danze dell’epoca in tutte le loro sfaccettature.

E’ “’800 di ballo in ballo”, la manifestazione con cui quest’anno il Comune di Saludecio, con il patrocinio della Provincia di Rimini, rende omaggio al suo Festival ottocentesco che per decenni ha dato al borgo della Valconca un’impronta culturale e turistica indelebile.

“’800 di ballo in ballo”, a ingresso gratuito, venerdì 12 e sabato 13 trasformerà il centro storico di Saludecio in uno scintillante salone delle feste. Dal tramonto a notte le musiche e le danze si terranno tra piazza XI Settembre 1860, via 24 giugno 1859, piazza Santo Amato Ronconi e largo Santiago de Compostela.

La serata di venerdì sarà dedicata in particolare alla danza di società e al gran galà, al caffè concerto e alle danze di fuoco, al can can e al burlesque, rievocando le suggestioni della festa romantica e il clima gioioso della Belle époque.

La sera di sabato sarà invece ispirata alla musica popolare dell’800 che si ballava nelle feste popolari di paese e nelle aie, dal saltarello alla pizzica, dalla mazurka al valzer.

A queste si aggiungeranno le musiche europee da ballo, dalle bourrées alle gighe, dalle danze irlandesi al folklore russo per una lunga notte della danza.

Due serate che uniscono cultura e convivialità per festeggiare l’estate e la solarità del ballo e della festa in una cornice ottocentesca, alle quali si aggiungerà, domenica, lo spettacolo di musica e danze folcloristiche russe dei Terem in piazza.

“’800 di ballo in ballo” coinvolgerà venerdì e sabato anche i caffè, i ristoranti e le osterie del borgo, che allestiranno e decoreranno i loro spazi ispirandosi all’epoca di fine ‘800, offrendo menu a tema serviti da camerieri, osti e ostesse in livrea ottocentesca: dalla “Premiata locanda Artusi“, con un menù ispirato al noto maestro della gastronomia italiana, alla “Antica Taverna di Levante”, dedicata ai sapori della cucina romagnola, per arrivare alle delizie del “Caffè degli Artisti”. A questi si aggiungeranno il “Bistrot La Piazzetta”, dalle atmosfere parigine e provenzali, e la ”Antica Birreria Brinkoff’s” della tipica tradizione tedesca.

A far da cornice allo spettacolo e alla gastronomia, un piccolo mercatino ambientato nell’800, “Sapori e cose del tempo che fu”, allestito con tipici banchi e mercanti dai classici vestiti popolari.

Ultimi Articoli

Scroll Up