Home > Cultura e Spettacoli > A Bologna l’incanto di Monet e gli Impressionisti

A Bologna l’incanto di Monet e gli Impressionisti

Fino al 4 febbraio 2021, presso Palazzo Albergati a Bologna, si terrà la mostra Monet e gli impressionisti con i 57 capolavori del maestro francese e dei maggiori esponenti dell’Impressionismo francese, provenienti dal Musée Marmottan Monet di Parigi, famoso in tutto il mondo come la “casa dei grandi Impressionisti”.

Monet, Manet, Renoir, Degas, Corot, Sisley, Caillebotte, Morisot, Boudin, Pissarro e Signac saranno gli indiscussi protagonisti dell’esposizione: un’irripetibile occasione grazie alla quale i dipinti iconici di uno dei movimenti pittorici più amati al mondo vengono esposti a pochi chilometri da casa.

Un percorso espositivo che vedrà sia opere cardine dell’impressionismo francese come Ritratto di Madame Ducros (1858) di Degas, Ritratto di Julie Manet (1894) di Renoir e Ninfee (1916-1919 ca.) di Monet, che opere inedite per il grande pubblico perché mai uscite prima dal Musée Marmottan Monet. È il caso di Ritratto di Berthe Morisot distesa (1873) di Édouard Manet, Il ponte dell’Europa, Stazione Saint-Lazare (1877) di Claude Monet e Fanciulla seduta con cappello bianco (1884) di Pierre Auguste Renoir.

Con il patrocinio della Regione Emilia Romagna e del Comune di Bologna, la mostra è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia in collaborazione con il Musée Marmottan Monet di Parigi e curata da Marianne Mathieu, Direttore scientifico del Museo.

Per garantire l’accesso alla mostra nel rispetto di tutti gli standard di sicurezza, è possibile acquistare le prevendite sul sito www.ticket.it, oppure telefonando al numero +39 051 030141. Si può inoltre acquistare il biglietto in loco ma è fortemente consigliata la prenotazione.

La mostra sarà aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00 (chiusura biglietteria ore 19.00) e potranno entrare 25 persone ogni 20 minuti, per un massimo di 75 visitatori all’ora, con obbligo di indossare la mascherina.

Edoardo Bassetti

Scroll Up