Home > Ultima ora economia e turismo > A Ecomondo lo scambio di tecnologie “verdi” tra Italia e Cina. IEG firma con Caepi

A Ecomondo lo scambio di tecnologie “verdi” tra Italia e Cina. IEG firma con Caepi

Questa mattina, mercoledì 6 ottobre, Lorenzo Cagnoni, Presidente di Italian Exhibition Group, ha incontrato Yi Bin, Segretario Generale di CAEPI – China Association of Environmental Protection Industry. A tema una collaborazione ancor più stretta, siglata stamane, fra il player fieristico italiano e uno degli attori primari sul fronte della protezione ambientale cinese.

Lorenzo Cagnoni Presidente IEG, ha dichiarato: “La collaborazione che sigliamo oggi si innesta in un percorso di condivisione, sotto il profilo fieristico, dei temi ambientali, delle iniziative di tutela e prevenzione di ciò che di più prezioso abbiamo, l’ambiente nel quale prosperare e garantire futuro alle prossime generazioni”. E ha proseguito: “Oggi diventa ancor più solido il rapporto con la Cina, grazie  un legame ancor più stretto con CAEPI che organizza dal 1986 a Pechino la storica rassegna CIEPEC (China International Environmental Protection Exhibition and Conference)”.

Mr. Yi Bin, Secretary General CAEPI, ha aggiunto: “E’ un grande onore aver siglato questa collaborazione fieristica sino-italiano nel settore ambientale. Durante la visita ad Ecomondo ho visto diverse tecnologie italiane, tra cui il riciclo delle risorse e la tecnologia di trattamento delle acque reflue, che sono un potenziale per il mercato cinese. Negli ultimi anni, il governo cinese ha dedicato impegno nella protezione dell’ambiente, la domanda per  tecnologie avanzate e prodotti di alta qualità si è amplificata”.

CAEPI è l’associazione più importante in Cina nel settore della protezione ambientale ed opera sotto la supervisione del Ministero cinese per l’ecologia e ambiente. Dal 1986 CAEPI organizza una fiera leader nel settore ambientale (CIEPEC – China International Environmental Protection Exhibition and Conference), ogni anno a Pechino, col patrocinio anche del Ministero cinese dell’ecologia e ambiente.

La collaborazione rafforza i legami di IEG con la Cina nel settore ambientale: oltre ai quattro saloni organizzati alla Fiera di Rimini – Ecomondo, Key Energy, DPE e Sal.Ve – Italian Exhibition Group organizza infatti anche  CDEPE (Chengdu International Environmental Protection Expo) a Chengdu, tramite il suo veicolo commerciale Europe China Environmental Exhibitions (ECEE), in collaborazione con la sede regionale di CAEPI.

A Ecomondo è fra l’altro presente una delegazione composta da 20 dirigenti di grandi imprese statali che gestiscono i sistemi e le infrastrutture di approvvigionamento idrico in alcune delle principali città dell’area economica del Delta del fiume Yangtze. Il tema della gestione e valorizzazione sostenibile delle acque, a livello urbano ed industriale, trova forte espressione ad Ecomondo grazie alla sezione Global Water Expo, in partnership con Utilitalia. La visita a Ecomondo 2019 fa parte di un educational tour che includerà anche un programma di formazione presso l’Università di Firenze. La missione è organizzata dalla Cooperazione Sino-Italiana per la Sostenibilità Ambientale (SICES) e dall’Università Tongji – una delle principali università della Cina, con sede a Shanghai.

 

Scroll Up