Home > LA LETTERA > “A Rimini deohrs nei parcheggi? Mascherine per difendersi dallo smog”

“A Rimini deohrs nei parcheggi? Mascherine per difendersi dallo smog”

Ho letto dell’iniziativa del Comune di Rimini di permettere di ampliare gli spazi per tavoli e sedie per i pubblici esercizi, bar e ristoranti. L’ampliamento è previsto per tutto il territorio comunale. In alcune zone la soluzione è abbastanza semplice come ad esempio nelle piazze o spazi chiusi al traffico.

Quello che mi ha colpito è la soluzione per la zona a mare. In via Vespucci e nei viali delle Regine sarà possibile mettere tavoli e sedie al posto dell’attuale parcheggio lato destro della strada. Senza parole.

Non tanto per l’eliminazione dei parcheggi, che verranno recuperati occupando le zone pedonali delle vie di congiunzione con il lungomare ma per la qualità ambientale e urbana dell’iniziativa. In alcuni tratti la litoranea sarà a doppio senso come ad esempio piazza Tripoli – marina centro, in altri avrà la corsia preferenziale per gli autobus, ma sta di fatto che verranno messi tavoli e sedie in una delle zone più inquinate del nostro territorio.

Poco cambierà anche in caso di circolazione a stanze. Comunque i cittadini e turisti cercheranno di arrivare ad alberghi ed altre attività con l’auto. Quindi la parte ambientale del cosiddetto “Parco del Mare” sarà praticamente deserta o per poche attività viceversa la parte più viva della parte turistica sarà di una qualità ambientale pessima. L’unica consolazione è che le mascherine saranno obbligatorie. Non per difendersi dal coronavirus ma bensì dall’aria inquinata.

Giacomo Fabiani

Ultimi Articoli

Scroll Up