Home > Ultima ora sport > A Rimini parte la stagione dello sport: Giro d’Italia, wellness, dance e il Paganello

A Rimini parte la stagione dello sport: Giro d’Italia, wellness, dance e il Paganello

Passaggio del Giro d’Italia, coppa Italia di calcio a 5 Serie A, pallavolo mondiale, ginnastica, sport dance. Dalla fine di aprile e per tutto il mese di maggio si accendono i riflettori sul grande sport a Rimini. Dopo il passaggio della corsa rosa che il 12 maggio, con la Modena – Cattolica, vedrà sfrecciare il Giro d’Italia in una vera cavalcata che toccherà Bologna, Imola, Cesena e Rimini per poi esplodere nello sprint di Cattolica, protagonisti del grande sport riminese saranno la pallavolo mondiale, la ginnastica e la danza sportiva che vedranno Rimini e il quartiere fieristico come protagonisti.

Si parte il 22 aprile fino al 25 con la Final Eight Calcio a 5, serie A maschili e serie A femminili all’Rds Stadium e Flaminio e si arriva a mercoledì 12 maggio con il passaggio del Giro d’Italia con la quinta tappa che parte da Modena e ha destinazione finale Cattolica: 171 Km con 300 metri di dislivello. Per salutare il passaggio del Giro, Rimini si vestirà di rosa con grandi scritte composte sulla spiaggia, striscioni di benvenuto nei punti strategici della città e la grande installazione della bicicletta (10 x 10 metri), simbolo del Giro d’Italia, nella rotonda di piazzale Fellini. Anche i monumenti si accenderanno di rosa dalla sera prima del passaggio della carovana rosa.

Il 25 maggio un evento di profilo mondiale proietterà Rimini in tutto il mondo per uno degli spettacoli sportivi più entusiasmanti e coinvolgenti. La FIVB, Federazione Mondiale del Volley ha scelto l’Italia e Rimini quale sede della Volleyball Nations League (VNL) 2021. 32 squadre nazionali femminili e maschili si sfideranno fino al 27 giugno in fiera, dove verrà creata una ‘bolla covid free’. Complessivamente 248 partite e ogni nazionale pernotterà sul territorio in condizioni logistiche di massima sicurezza.
Dall’8 al 10 giugno sarà la volta della Modena 100 ore con le sue auto dagli anni ’30 agli anni ’80 che si raduneranno in piazzale Fellini per un percorso coast to coast che attraverserà l’Italia dal mare Adriatico al Tirreno. Dal 18 al 27 giugno la Fiera di Rimini ospita l’edizione 2021 di Ginnastica in Festa. Sempre, nel rispetto dei protocolli approvati da Coni e CTS per le manifestazioni sportive, l’evento si svolgerà con il consueto carico di spettacolarità.

Dall’1 al 4 luglio alla Fiera di Rimini torna ‘live’ Rimini Wellness, l’evento di riferimento per fitness, benessere e sport con un’edizione speciale. E ancora, a luglio, dall’8 al 18 luglio tornerà la grande Sport Dance: alla Fiera di Rimini tutti i meravigliosi colori dei campionati italiani della Federazione Italiana Danza Sportiva.
A settembre, dal 10 al 12 torna in piazzale Fellini l’Italian Bike Festival, mentre dal 20 al 22 settembre sarà la volta della Transitalia Marathon. Chiuderà la stagione sportiva degli eventi sulla spiaggia il Paganello, dal 2 al 3 ottobre.

“Finalmente si sta componendo un cartellone molto importante – commenta l’assessore allo sport Gianluca Brasini – che, all’insegna dello sport, vuole dare un messaggio di rilancio e di speranza in un momento così difficile che incide profondamente sul comparto dello sport che sta pagando un prezzo altissimo. Ma c’è voglia di rinascere, di tornare alla socialità e tornare a fare sport in sicurezza può essere una leva fondamentale per una ripartenza che, pur seguendo il principio della cautela e l’andamento dei contagi, possa ridare fiato a tutto un comparto che oggi è in enorme difficoltà, sia per quanto riguarda le imprese sportive, il mondo delle palestre private e delle piscine, sia sul fronte dell’abbandono precoce dell’attività sportiva. Come Amministrazione stiamo agendo su tutte le leve a disposizione, tra sgravi, tagli alle rette per impianti, contributi diretti per sostenere lo stato di sofferenza di un settore che, fatta salva una parentesi a ridosso dell’estate scorsa, da quasi un anno è praticamente fermo. Ma niente più della cauta ripartenza dello sport in piena sicurezza può contenere le ripercussioni di questa crisi e mettere al centro lo sport come bene per la comunità”.

 

Ultimi Articoli

Scroll Up