Home > Cronaca > Addio a Bango del Casale, Riccione perde Maurizio Gambuti

Addio a Bango del Casale, Riccione perde Maurizio Gambuti

Riccione perde un pezzo di storia: se n’è andato Bango. Maurizio Gambuti aveva ceduto il suo ristorante Il Casale un anno fa all’amico Claudio Rastelli dell’Allotria. Lo aveva condotto per 43 anni, dettando lo stile e il gusto del colle di Riccione. Dario Fo gli aveva lasciato un tovagliolo disegnato e autografato, Fiorello gli aveva portato la sua nuova fidanzata: Anna Falchi. Qui il mondo della notte si lasciava cullare da una sobria, infallibile, raffinatezza. Era dove portavi gli amici quando non volevi sbagliare: dall’amico. Tutto ottimo, niente di artefatto; a iniziare da lui.

Bango aveva lasciato la sua Morciano nel 1978. Ga da nove anni lavorava con la sorella Mariella, gestando prima la trattoria della madre, Dalla Nella, e poi l’albergo Risorgimento. “Io ho pure gestito due discoteche: l’Astra Club e il Garden Club, rispettivamente a Casinina e a Tavoleto”, raccontava a Nives Concolino in un’intervista per Famija Arciunesa. A convincerli per il trasloco nella Perla era stato il dottor Aldo Gennari, loro parente, la cui villa lì adue passi si era tramutata nel Byblos.

Mariella e Bango

Sbarcato sul mare, aveva continuato a proporre i sapori della terra. Chi voleva la carne al top, doveva andare al Casale. lui gran conoscitore di vini, lei la Cheffe, come orgogliosamente già declinava al femminile. Da Riccione la voce era corsa in fretta. Nel mondo della notte e non solo: un bel momento Mariella si ritrova alla Casa Bianca, a lavorare durante un passaggio di presidenza.

Il 19 settembre 2021 Bango e Mariella avevano servito l’ultima cena ai loro clienti. “A malincuore, ma è giunta l’ora del meritato riposo”, aveva detto lui.

Alla famiglia e gli amici le condoglianze della Redazione di Chiamamicitta.it

Ultimi Articoli

Scroll Up