Home > Ultima ora sport > Addio a Dado Lombardi, fu coach del Basket Rimini in A1

Addio a Dado Lombardi, fu coach del Basket Rimini in A1

“Se ne è andato Dado Lombardi ex coach biancorosso nella stagione 86/87 del Basket Rimini targato Hamby.
RBR si unisce al dolore della famiglia.
R.I.P. DADO”.

Così Rinascita Basket Rimini saluta per l’ultima volta Gianfranco Lombardi, per tutto il mondo della pallacanestro “Dado”. Uno dei pochi che pur non avendo mai vinto alcuno scudetto, è stato inserito nell’Italia Basket Hall of Fame.

Avrebbe compiuto quest’anno 80 anni essendo nato a Livorno il 20 marzo 1941. Se n’è andato  a Cocquio-Trevisago in provincia di Varese, dove si era stabilito.

Era “il Dado”  per la mole imponente e da giocatore è stato considerato tra i più grandi italiani degli anni sessanta, simbolo della pallacanestro bolognese – a lungo nella Virtus (1958-70), poi nella Fortitudo (1970-72) – e colonna della nazionale italiana, con la quale ha vinto la medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo del 1963.

Da allenatore, da ’72 in poi, ha guidato squadre in mezza Italia, fino ad approdare a Rimini per il campionato 1986-87. Era la Hamby (un marchio Marr) di Mike Sylvester, Jeff Lamp, Olden Polynice e Marco Ricci, che tuttavia terminò la stagione all’ultimo posto con la retrocessione in A2. Tuttavia il suo ricordo rimase indelebile nei tifosi biancorossi. Dopo quel disastro Dado ricominciò dalla serie B, che vinse con la Glaxo Verona. Poi condusse Siena in due anni dalla B alla A1. Nella sua carriera da coach furono cinque le promozioni che riuscì a conquistare. Nel 2002-03 fu l’ultimo general manager della Virtus prima che la squadra bolognese fosse radiata.

Scroll Up