Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Addio all’attore Gianni Cavina

Oggi si è spento a Bologna l’attore Gianni Cavina, nella città dove era nato 81 anni fa. Lungo il sodalizio con il regista Pupi Avati che lo ha scelto anche per il suo “Dante”, ultimo lavoro, sostenuto dalla Regione, atteso per settembre.

“Un grande artista, in tutto figlio della nostra terra, volto e voce indimenticabile del nostro cinema, in grado di portare in scena i personaggi più diversi passando con maestria dai ruoli drammatici alla commedia brillante. Anche da qui il lungo sodalizio con il regista Pupi Avati, di cui è stato uno degli attori principali, oltre che sceneggiatore”. Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore alla Cultura, Mauro Felicori, ricordano l’attore bolognese.

Cavina esordì al teatro allo Stabile di Bologna, poi dal 1968 il debutto al cinema e quindi in televisione con, tra gli altri, l’indimenticabile ispettore Sarti. Nel 1997 arriva a un meritatissimo Nastro d’Argento per il suo personaggio in “Festival” di Avati, lavorando anche in opere di Marco Bellocchio e Luigi Comencini.

“Di Pupi Avati attendiamo per il prossimo settembre il suo ‘Dante’, sostenuto dalla Regione, in cui ha recitato anche Gianni Cavina, così potremo rivederlo con tanto affetto, ammirazione e nostalgia”, concludono Bonaccini e Felicori.

Ultimi Articoli

Scroll Up