Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Al Fulgor di Rimini “Madres paralelas” di Almodovar, film d’apertura a Venezia

Al Fulgor di Rimini “Madres paralelas” di Almodovar, film d’apertura a Venezia

Da giovedì 28 ottobre, presso il Cinema Fulgor, verrà proiettato Madres paralelas (SPA, 2021) del grande regista spagnolo Pedro Almodovar, con in quale si è aperto l’ultimo Festival del cinema di Venezia.

Al centro della narrazione ci sono Ana (Milena Smit) e Janis (Penélope Cruz), due giovani donne che si ritrovano per caso nella stessa stanza d’ospedale dopo un parto inatteso per entrambe.

Due storie totalmente diverse, che la solita originalità registica di Almodovar riesce a far incontrare in un’opera intensissima. La prima è molto più giovane, insicura, e vive la vicenda del parto come un’esperienza del tutto destabilizzante; la seconda affronta invece la maternità con grande determinazione, tentando in tutti i modi di convincere Arturo (Israel Elejalde) a riconoscere la paternità del proprio figlio – unico personaggio maschile della pellicola.

Dopo il meraviglioso Dolor y gloria (2019), che qui avevamo a suo tempo già recensito per voi, Pedro Almodovar sceglie di mettere in scena il passato, il presente e il futuro del proprio Paese attraverso una storia di “doppia maternità”, cercando di far convergere in un unico punto di fuga quelle che appaiono inizialmente, come recita appunto il titolo, come due rette parallele – una missione impossibile che, non a caso, può essere esperita solo grazie a uno dei massimi maestri contemporanei della settima arte.

Madres paralelas si presenta come l’opera di un regista che ormai, arrivato al culmine della sua carriera, sa esattamente cosa vuole, e come poter esplicitare al pubblico la propria poetica.

Il film risulta ben recitato, e presenta una grande attenzione in fase di scrittura da parte di Almodovar a far coesistere, all’interno della sceneggiatura, piccola e grande storia, rimandi autobiografici e riferimenti politici. Manca forse un qualche guizzo emotivo da ricordare, ma lo spettatore è comunque guidato per mano anche dalle intense musiche di Alberto Iglesias e dalla fotografia di José Luis Alcaine, e quindi non rischia mai di perdere il filo del racconto.

ORARI

giovedì 28 ottobre: 17:00-21:00

venerdì 29 ottobre: 17:00-21:00

sabato 30 ottobre: 16:30-18:40-21:00

domenica 31 ottobre: 16:30-18:40-21:00

Per l’acquisto dei biglietti online: https://www.liveticket.it/cinemafulgor

Per chi preferisce acquistare i biglietti in cassa: la biglietteria presso il Cinema Fulgor apre dalle ore 19:30 nei giorni feriali e dalle ore 16:30 nei festivi.

Ricordiamo che non si accettano prenotazioni.

Edoardo Bassetti

Ultimi Articoli

Scroll Up