Home > Ultima ora politica > Al Meni, Bottura incorona Gnassi: “In un momento così buio a Rimini si investe sulla cultura”

Al Meni, Bottura incorona Gnassi: “In un momento così buio a Rimini si investe sulla cultura”

Nel primo weekend autunnale il centro storico di Rimini si è animato da ieri sera con gli showcooking e le attrazioni di Al Meni, inaugurato questa mattina nel tendone circense allestito nel Giardino della Mimosa antistante ai Palazzi dell’Arengo e del Podestà.

Una mattinata di festa, in un clima quasi carnevalesco, con i circensi della scuola di Darix Togni e quella più contemporanea di Magda Clan, Massimo Bottura, il Sindaco Andrea Gnassi assieme all’assessore Regionale all’agricoltura Alessio Mammi, al Presidente nazionale di Slow Food Antonio Cherchi, agli chef stellati Franco Pepe, Alessandro Roscioli, Riccardo Monco.

Nel tendone i discorsi inaugurali di Massimo Bottura, Andrea Gnassi e dell’Assessore all’agricoltura Alessio Mammi hanno di fatto sancito l’inizio della festa. Ed è stato il cuoco stellato Bottura a lanciare un endorsement a Gnassi. “Qui a Rimini ho avuto moto di constatare che esiste una visione. Ieri sera – ha detto lo chef stellato – ero quasi spaesato. C’erano i circensi, le proiezioni felliniane. E laddove c’erano due palazzi bellissimi ma abbandonati ora c’è un museo. Prima sembrava di essere al refettorio di Milano un posto stupendo ma pieno di polvere e ratti. Tutto questo è meraviglioso. Chi investe oggi sulla cultura? E’ evidente che qui anche in un momento così buio qualcuno decide di correre dei rischi”.

E il sindaco di Rimini, il cui mandato scade tra pochi mesi ha incassato anche gli elogi dell’assessore all’agricoltura Alessio Mammi. “E’ stato capace di trasformare questa meravigliosa città, con un pensiero lungo e una visione di futuro“.

Scroll Up