Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Al Teatro degli Atti il debutto di Tell Tale, nuovo spettacolo di Teatro Patalò

Al Teatro degli Atti il debutto di Tell Tale, nuovo spettacolo di Teatro Patalò

Alla vigilia di una conferenza uno scienziato ossessionato dalla ricerca di una possibile soluzione al cambiamento climatico, prova e riprova il suo discorso davanti ad una platea immaginaria. Dopo notti di studio incessante, la mancanza di sonno porta i pensieri e le nozioni ad abitare il suo corpo, mentre le parole sempre più vengono a mancare. La sua assistente e compagna di scena lo invita a giocare con la scatola magica e le prodigiose parole del teatro per aiutarlo ad attraversare la notte, che si rivela ricca di sorprese. Debutta in prima assoluta, nel secondo appuntamento della nuova stagione di prosa dei teatri riminesi, il nuovo lavoro della compagnia Teatro Patalò, Tell Tale, in scena venerdì 15, sabato 16 (ore 21) e domenica 17 ottobre (ore 18) alla Sala Pamphili del Teatro degli Atti.

Ideato e interpretato da Isadora Angelini e Luca Serrani, il nuovo spettacolo di Teatro Patalò si snoda su una partitura coinvolgente e onirica, in cui suggestioni scientifiche e il Sogno di una notte di mezza estate si incontrano in una rarefatta scrittura per la scena. Lo spettacolo procede in stretto rapporto con la musica e il silenzio, creando un ritmo che lascia spazio alla capacità di sorprendersi e aderire alle cose di cui solo l’infanzia è maestra. Tell Tale vuole indagare la responsabilità dell’artista nello stare sul crinale tra disincanto e canto, tra la capacità di guardare in faccia il disastro che ci circonda e la volontà di contrastarlo con i propri mezzi. Un lavoro che avrebbe dovuto debuttare prima dell’esplosione della pandemia e della cristallizzazione del tempo che ne è conseguito e che finalmente viene presentato al pubblico.

Tell Tale, progetto sostenuto fin dalla sua genesi dal Comune di Rimini, è stato presentato in prove aperte al termine delle residenze al Teatro Dimora di Mondaino (2019) e al Teatro Petrella di Longiano (2020), e in una versione per spazi non convenzionali, con il titolo Aldilà delle parole. Nei mesi di chiusura al pubblico dei teatri per l’emergenza sanitaria, la Compagnia non si è fermata, realizzando una versione filmica del lavoro dal titolo Inventare la vita, che ha coinvolto per le riprese anche gli spazi del Complesso degli Agostiniani.  Il film è stato presentato nel marzo scorso nell’ambito di MPA Palcoscenico Aperto. I mestieri dello spettacolo non si fermano con il supporto di Regione Marche – Assessorato alla Cultura e AMAT.

Sabato 16 ottobre, al termine dello spettacolo, sarà possibile partecipare all’incontro con la compagnia a cura di Francesca Giuliani: studiosa di arti dello spettacolo dal vivo e dottoranda presso l’Università di Urbino Carlo Bo, si occupa di critica e documentazione dei processi creativi.

 Prevendita on line a cura di Associazione Angelini Serrani: https://oooh.events/organizzatore/ass-cult-angelini-serrani/

Per informazioni: https://teatrogalli.it/it/eventonew/tell-tale; Teatro Patalò (teatropatalo.it)

Ultimi Articoli

Scroll Up