Home > Ultima ora cronaca > Allarme smog in Emilia Romagna, solo Rimini senza limitazioni a traffico e riscaldamento

Allarme smog in Emilia Romagna, solo Rimini senza limitazioni a traffico e riscaldamento

Livelli di pm10, polveri sottili, oltre i livelli di guardia consentiti per legge per almeno tre giorni di fila in buona parte dell’Emilia-Romagna. È quanto emerge dal monitoraggio dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale.

Dunque da domani, martedì 19 gennaio, in regione tranne a Rimini e provincia scattano le misure emergenziali previste: stop alla circolazione dei veicoli Diesel Euro 4, riscaldamenti abbassati in case ed edifici commerciali, limiti alla combustione di biomasse.

Le misure emergenziali erano già in vigore da venerdì scorso, e dunque proseguiranno, per le province di Bologna, Modena, Parma, Reggio Emilia, Piacenza, Ferrara. Mentre scattano da domani anche per Forlì-Cesena e Ravenna. Unica “oasi” di aria pulita resta al momento Rimini.

Nel riminese, come comunica ArpaER, nel mese di dicembre si sono manifestate spesso condizioni meteorologiche che hanno favorito l’accumulo di particolato, per cui si sono registrati diversi episodi di sforamento del valore limite previsto per la media giornaliera in 3 su 4 stazioni della Rete (in particolare: 10 sforamenti a Flaminia, 7 a Parco Marecchia, 2 a Verucchio e 0 a San Leo).

In genere il mese di dicembre, così come gli altri mesi autunnali e invernali, contribuisce in modo importante al numero degli sforamenti del valor medio giornaliero del PM10 dell’intero anno.

Contemporaneamente all’innalzamento delle concentrazioni del PM10 si è sono registrate concentrazioni significative anche per il PM2,5.

  • PM 10 Media annua (40 µg/m3 ): nel 2020 non si registrano superamenti dei valori medi annui di PM10 in nessuna stazione.
  • PM10 Valore limite giornaliero (50 µg/m3 da non superare più di 35 volte per anno civile): nel 2020 il superamento del limite giornaliero di PM10 per oltre 35 giorni si è verificato nel Comune di Rimini presso la stazione di traffico urbano con 56 giorni di superamento (Flaminia) e di fondo urbano con 46 giorni di superamento (Parco Marecchia).

I rimanenti inquinanti non hanno presentato criticità.

La rete di rilevamento della qualità dell´aria effettua il monitoraggio degli inquinanti previsti dalla normativa vigente e presenti nell´aria delle nostre città: Particolato (PM10 e PM2.5), Biossido di Azoto, Ozono, Benzene, Monossido di carbonio e Biossido di Zolfo. La situazione della nostra provincia per ogni agente inquinante si può consultare sul Bollettino giornaliero di qualità dell´aria per la provincia di Rimini.

Ultimi Articoli

Scroll Up