Home > Primo piano > All’asta il tesoro della Ge.Cos., 14 milioni di euro sul mercato

All’asta il tesoro della Ge.Cos., 14 milioni di euro sul mercato

I beni della società Ge.cos Generali Costruzioni S.p.A sono all’asta giudiziaria. La procedura rientra nel concordato preventivo omologato dal Tribunale di Rimini nel 2017. Il commissario liquidatore, la dott.ssa Meris Montemaggi, commissario liquidatore, ha predisposto un asta giudiziaria suddivisa in 27 lotti. L’importo complessivo è una cifra importante: € 14.349.933,00

Contenuto sponsorizzato

Come si può notare i lotti con gli importi più importanti riguardano:
– Lotto 23 via Giuliani (base asta 5 milioni di euro). Si tratta di un area non edificata di 27.000 mq con destinazione prevalente residenziale. L’area è soggetta all’art 73 del Regolamento Urbano – Ambiti per nuovi insediamenti urbani (ANS). Nelle previsioni del Prg era prevista anche la cessione di un area di 8.000 mq per la realizzazione di una scuola.

Area di via Giuliani

– Lotto 24 via Melucci (base asta 2,460 milioni di euro). Si tratta di una porzione di 40.000 mq di un’area di oltre 100.000mq collocata tra la via Melucci e la Statale. Anche in questo caso gli interventi sono subordinati ad un piano attuativo. L’area è considerata una dotazione per servizi sportivi, culturali e sanitari di tutta la realtà di Rimini sud.

Area di via Melucci

– Via Fantoni, in adiacenza del lago della Cava e del Parco Giovanni Paolo II. Si tratta di un’area di 12.000 mq con destinazione prevalente a residenziale.

Area di via Fantoni

Nell’asta, anche se suddiviso in lotti vi sono anche alcuni edifici importanti.
La palazzina di via Covignano è stata suddivisa in 8 lotti.

Palazzina di via Covignano

Le proprietà nella darsena nel complesso “La Prua” in 13 lotti (di cui 9 per box auto)

La procedura di aggiudicazione avverrà il 13 dicembre alle ore 9.30 con l’apertura delle buste davanti al notaio Rosa Menale.

L’offerta di acquisto dovrà pervenire in busta chiusa entro le ore 12 del 12 dicembre, presso lo studio del notaio.
Le offerte non potranno essere inferiori alla base di asta.

La Gecos è stata di una delle più importanti società di costruzioni del riminese. Importanti sono state le realizzazioni. La Darsena di Rimini, il Leon Battista Alberti, Le Meridien (hotel Savoia),  il World trade center, il Flaminio, il Marina di Cattolica solo per citare alcune realizzazioni. La crisi del 2010 dell’edilizia ha colpito anche questa azienda.

Gli approfondimenti sono sul sito aste giudiziarie 

Scroll Up