Home > Ultima ora Attualità > Garbinata, allerta arancione per vento forte in provincia di Rimini

Garbinata, allerta arancione per vento forte in provincia di Rimini

Dopo la tregua degli ultimi giorni, torna il maltempo anche in Emilia-Romagna con una allerta arancione diramata da Regione e ArpaE in particolare in Romagna, per vento. Per il tardo pomeriggio di domani, 10 febbraio, sono attesi venti forti con intensità di 75-88 chilometri orari sull’Appennino romagnolo con raffiche anche superiori. I venti arriveranno prevalentemente dai quadranti meridionali.

Per quanto riguarda le previsioni dei prossimi giorni in provincia di Rimini, ArpaE annuncia per domani, domenica 10 febbraio, “Nuvolosità variabile; dalla sera sulla costa nuvolosità variabile, sui rilievi nuvolosità variabile con piogge sparse. Temperature minime del mattino comprese tra 3 °C sui rilievi e 6 °C sulla costa, massime pomeridiane comprese tra 7 °C sui rilievi e 13 °C sulla costa. Velocità massima del vento compresa tra 51 (costa) e 80 km/h (rilievi). Mare calmo al mattino, nel pomeriggio mare poco mosso con tendenza ad aumento del moto ondoso, dalla sera mare calmo sotto costa mosso al largo”.

Lunedì 11 febbraio: “Al mattino sulla costa molto nuvoloso con piogge deboli intermittenti, sui rilievi coperto con pioviggini; nel pomeriggio sulla costa sereno, sui rilievi sereno o poco nuvoloso; dalla sera sereno o poco nuvoloso. Temperature minime del mattino comprese tra 5 °C sui rilievi e 8 °C sulla costa, massime pomeridiane comprese tra 8 °C sui rilievi e 11 °C sulla costa. Velocità massima del vento compresa tra 58 (costa) e 75 km/h (rilievi). Mare mosso al mattino, nel pomeriggio mare mosso con tendenza ad attenuazione del moto ondoso, dalla sera mare calmo sotto costa mosso al largo”.

Le piogge dovrebbero essere comunque di breve durata. Per il periodo da martedì 12 a venerdì 15 febbraio, la tendenza indica che “La rimonta del campo di pressione sulla nostra regione determinerà cielo sereno o poco nuvoloso per l’intero periodo, con temperature in calo fino a giovedì, poi stazionarie. La diminuzione sarà più sensibile nei valori minimi”.

Scroll Up