Home > Poesia > Amelia Rosselli: «Ho venti giorni per fare una rivoluzione»

Amelia Rosselli: «Ho venti giorni per fare una rivoluzione»

Ho venti giorni
per fare una rivoluzione: ho
altri venti giorni dopo la rivoluzione
per conoscermi
mio piccolo diario sentenzioso

Tana per
le fresche menti
le parole,
un pugno
chiuso le garantisce
la mia più imbattibile ragione d’essere.

Il nemico le strappa le vesti
la felicità è un micro-organismo nell’interno
dell’infelicità

nel cimitero
non sa smettere di essere felice.

Amelia Rosselli (Parigi, 1930 – Roma, 1996)

Ultimi Articoli

Scroll Up