Home > Economia > Anche Rimini “puliti e ripagati”, ma che fatica farsi rimborsare

Anche Rimini “puliti e ripagati”, ma che fatica farsi rimborsare

Nelle catene commerciali più importanti è in corso una promozione molto particolare. Si chiama “puliti e ripagati, acquista 15€ di prodotti e ti rimborsiamo 15€”.

I prodotti sono di qualità: Finish, Sole, Air Wick, Napisan, Calgon, Vanish. In definitiva ti permettono di avere prodotti per la pulizia o l’igiene per 15€ gratis. Dove sta il problema? Formalmente da nessuna parte. La serietà delle catene commerciali e delle etichette coinvolte garantisce ampiamente la promozione. Qualche perplessità è sorta sulla procedura per ottenere il rimborso dei 15€.  Vediamo

La promozione termina il 20 febbraio ed il rimborso avviene con bonifico bancario. Per ottenerlo si deve:

  • Iscriversi al portale entro tre giorni dall’acquisto
  • Fornire tutte le generalità ed il codice Iban, il negozio (catena commerciale) e il numero dello scontrino che dimostra l’acquisto
  • Allegare scansione digitale (o foto) che dimostri i prodotti acquistati.

Questa è la prima parte che permette di procedere al rimborso.

Dopo la registrazione l’utente riceverà una e-mail contenente un link necessario per confermare la propria partecipazione. Entro 24 ore dalla data di invio dell’e-mail, l’utente dovrà cliccare sul link per confermare la propria partecipazione. Se questi tempi non vengono rispettati interverrà la decadenza del diritto a ricevere il rimborso.

Ma fin qui una procedura on line, burocratica ma gestibile.

Tuttavia tutto questo non è sufficiente ad ottenere il rimborso. Infatti la promozione richiede un ulteriore adempimento: il destinatario dovrà inviare, “dopo 7 giorni dalla conferma, ma non oltre 15 giorni dalla stessa (farà fede il timbro postale di partenza), all’indirizzo indicato una busta con lo scontrino d’acquisto caricato nel form online, il modulo di riepilogo e la fotocopia del proprio documento di identità valido (fronte – retro)”.

Sinceramente questo ulteriore adempimento sembra più utile a ridurre il numero di coloro che chiedono il rimborso rispetto alla reale verifica degli aventi diritto. Infatti lo scontrino è stato già inviato on line e il documento potrebbe essere allegato anche on line.

In conclusione una bella promozione. Ma per approfittarne occorre avere uno scadenziario puntuale.

Scroll Up