Home > Primo piano > Ancora allerta meteo su tutta la Regione fino a lunedì, a Rimini meno grave

Ancora allerta meteo su tutta la Regione fino a lunedì, a Rimini meno grave

Non cessa l’allarme meteo per l’Emilia Romagna, anche ora si teme soprattutto per la piena del Po nella zona più occidentale. Oggi Protezione Civile e ArpaEr hanno emesso un nuovo bollettino di Allerta valido dalle 00:00 del 25 novembre fino alle 00:00 di lunedì 26 novembre.

E’ Allerta ROSSA per piene dei fiumi per le province di Piacenza e Parma; allerta ARANCIONE per piene dei fiumi per le province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna; per mareggiate per la provincia di Ferrara. E’ poi allerta GIALLA per piene dei fiumi per le province di Piacenza, Parma, Bologna, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini; per frane e piene dei corsi minori per le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena; per mareggiate per le province di Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini.

Spiega il bollettino: “Per la giornata di domani 25 novembre si prevede un rapido esaurimento delle precipitazioni già dal mattino. Venti sulla costa, inizialmente da nord-est (intensità inferiore a 10 m/s), in rotazione da nord e attenuazione nel corso della giornata. Le previsioni di marea sono al limite della soglia di attenzione; per lo stato di criticità dei litorali a seguito del precedente evento, non si escludono locali impatti quali erosioni e ingressioni marine. Si precisa inoltre che la criticità costiera GIALLA per la costa romagnola è relativa alle sole province di RA e FC. La criticità idraulica nella zona H è ROSSA per il transito della piena del fiume Po con livelli previsti superiori alla soglia 3 nella seconda parte della giornata di lunedì 25 novembre, ed è GIALLA per i restanti corsi d’acqua. La criticità idraulica nella zona F è ARANCIONE sia per il transito della piena del fiume Po, con livelli previsti superiori alla soglia 2, che per i restanti corsi d’acqua. La criticità idraulica nella zona D è ARANCIONE per il transito della piena del fiume Po con livelli previsti superiori alla soglia 2, ed è GIALLA per i restanti corsi d’acqua”.

Scroll Up