Home > Poesia > Andrea Bajani: «Sono loro»

Andrea Bajani: «Sono loro»

Sono loro, a volte, che cambiano
canale, che muovono le parabole
sui tetti, i padiglioni auricolari
dei palazzi. È così che mandano
segnali dentro le cucine, nei salotti.
Pare siano soprattutto gli aquilotti:
dall’alto, con gli artigli e con le ali,
decidono dove guardano gli umani.

Andrea Bajani, (Roma, 1975)

Scroll Up