Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Andrea Speziali e Alessandro Cecchi Paone premiati al “Rimini Europa in the World”

Andrea Speziali e Alessandro Cecchi Paone premiati al “Rimini Europa in the World”

La 13.a edizione del Premio Biennale Internazionale “Rimini_Europa in the World” si è svolta all’interno del Museo della Città di Rimini. Alla cerimonia hanno partecipato personalità provenienti da tutta Italia in una manifestazione patrocinata dal Comitato Europeo dei Giornalisti di Roma e dell’Agenzia Stampa Anic di Genova. 

Si tratta di un evento che nel corso degli anni si è sempre più affermato ed è riconosciuto ed apprezzato da personalità, artisti, autori, poeti, fino a diffondersi a livello internazionale grazie ad alcuni partner di altre nazionalità, professionisti che in Cina ed in America portano e fanno conoscere l’arte italiana, gli autori e tutti coloro partecipano a questo Premio, orgoglio di chi l’organizza ogni due anni, per ben 26 anni, con le giurie dislocate in varie città Roma, Genova, Rimini.

L’Arte e la Cultura – ha detto il Presidente Nadia Giovagnoli – non devono essere strumentalizzate ne politicamente ne a livello speculativo, ma come ho sempre affermato, aiutate, incentivate e considerate come un prezioso tesoro del cuore e dell’anima”.

Tra i premiati di quest’anno il Presidente e giuria hanno assegnato l’onorificenza al professor Andrea Speziali dell’Istituto Volta-Fellini di Riccione insieme ad altre autorità di spicco come Alessandro Cecchi Paone indiscusso divulgatore scientifico che già dallo scorso anno era in riviera per presentare la monografia “Mario Mirko Vucetich (1898-1975). Architettura, scultura, pittura, disegno” e il cantante Raffaello Bellavista. 

Il Presidente ha motivato la consegna della targa e medaglia d’oro al giovane Speziali premiato in contemporanea al suo team in seguito all’eco mediatico dove l’autore dell’NFT più grande al mondo ha rilasciato un’intervista a Binance (l’exchange di assets digitali più grande del mondo in termini di volume di scambi) dichiarando di aver realizzato l’opera “My Life”. Si tratta dell’NFT (non-fungible token) più grande al mondo con un mosaico di 500.000 immagini dal valore inestimabile in lista per la candidatura al il Guinnes World Records come l’opera Nft con più immagini superando “Everydays” di Beeple. Assieme a loro premiati anche Karim Echafi e Lorenzo Falegnami, due milanesi che dirigono il team di lavoro sull’nft – premiati per il talento nel campo del marketing, comunicazione e tecnologie avanzate. 

Gli nft sono il futuro che segneranno, a mio avviso, un nuovo ordine sul tema del diritto d’autore. Lo spiego in relazione alla Storia dell’Arte e Multimediale nelle mie lezioni di scuola riscuotendo grande interesse verso un’arte digitale sempre in evoluzione. La costante lotta tra autori ed editori potrebbe conoscere un fine grazie al tema degli NFT. Da questo presupposto ho eliminato migliaia di fotografie su Flikr che dal 2009 hanno registrato pubblicamente oltre 70 milioni di visualizzazioni. Molte me le sono ritrovate anche il libri e riviste. Maurizio Costanzo direttore di un magazine si innamorò di una foto di villa Pompili a Cesenatico, particolarmente suggestiva. Tra un clik e un’altro ho partecipato anche alla Biennale di Fotografia. Di fatti non pubblicherò più libri ma trasformerò i pdf di nuovi titoli in nft. Di fatto comprare oggi un NFT su un marketplace accreditato con utenti verificati è la garanzia di un investimento come furono i Bitcoin solo con un valore aggiunto. Nel prossimo Museo del Liberty a Sarnico ho già previsto un token per ogni opera delistata con un nft acquistabile. Mi cimento in un nuovo modo di raccolta fondi e valorizzazione dell’arte. Sicuramente con un pubblico maggiore rispetto alle visite in presenza”, ha commentato Andrea Speziali.

Si aggiungono alla lista dei premiati tramite diploma di merito Marco Del Torchio da Milano, Yannik Anzalone e Leonardo Chalier come imprenditori nella moda, il cantautore Cristian Antony da Bari che ha reso omaggio con un intervento canoro durante la cerimonia, l’artista Ottavio Fabbri (editori Fll. Fabbri) insieme all’imprenditrice Yulia del centro Yoggà a Riccione. Premiata anche Daniela Pesaresi, agente immobiliare di Riccione apprezzata per l’esperienza, professionalità e la grande fiducia riscossa insieme all’agenzia Troni. Ci sono anche giovani autori premiati come Thomas Camoirani da Faenza, attore che partecipò alla pellicola “Sotto il Sole di Riccione”, Lorenzo Zattoni, Matteo Vannucci pasticcere riccionese dell’Ombra, Luigi Matteoni e la voce più ascoltata durante gli esordi di Clubhouse, Mounir Echafi da Milano.    

Ultimi Articoli

Scroll Up