Home > amici degli animali > Animali: come scegliere un cane. Non affidandosi a film e telefilm

Animali: come scegliere un cane. Non affidandosi a film e telefilm

È tornata! Lei … Crudelia De Mon! Al cinema.

Si torna, quindi, a parlare della razza Dalmata. Una razza che è andata per la maggiore all’uscita dei film precedenti. E purtroppo come accaduto ad altre razze, è stata presa per moda, e in seguito considerata poco gestibile e portata in canile. 

Quando si decide di prendere un cane non bisogna mai farsi influenzare da film e telefilm. È bene ricordare che quelle sono storie che ci divertono, ci emozionano, ma nulla di più. 

La realtà è molto diversa.

Torniamo al Dalmata. L’FCI (Federazione Cinofilia Italiana) l’ha inserita nelle Razze Affini del Gruppo 6 Segugi e cani per pista di sangue, una razza che è stata creata per cacciare e per correre a fianco delle carrozze, questo vuole dire che ha bisogno di una vita dinamica.

Scegliere il cane è una responsabilità non da poco; non c’è un cane adatto a tutti! Bisogna sceglierlo in base al proprio stile di vita e alla formazione della famiglia (figli, anziani, altri animali).

Mai scegliere un cane sulla via emozionale di film e telefilm, quindi a chi chiedere un consiglio? Un veterinario, un educatore cinofilo o comunque ad una figura che conosca tutti i cani e le loro peculiarità. La parola d’ordine insomma è informarsi sempre e comunque sulle razze, la loro storia e il perché sono state create. Ogni razza ha doti e caratteristiche caratteriali che se non sono rispettate possono diventare problemi comportamentali. 

Tra poco torna un’altra beniamina a quattro zampe: Lassie, razza Cane da Pastore Scozzese a pelo lungo. Altro cane dinamico! Un cane che ha bisogno di un costante rapporto con il padrone e di fare attività fisica. 

Ultimi Articoli

Scroll Up