Home > Primo piano > Anticipo di inverno nel fine settimana, probabile neve in Carpegna

Anticipo di inverno nel fine settimana, probabile neve in Carpegna

Più che autuno sembra in arrivo l’inverno. Per il prossimo fine settimana è atteso un guasto repentino del tempo per l’irruzione di aria molto fredda proveniente dal nord-atlantico. È prevista la formazione di un’intensa perturbazione (la numero 6 del mese), che oltre a causare una nuvolosità compatta, potrà determinare precipitazioni diffuse ed abbondanti.

Sul nostro territorio oltremodo è atteso un netto calo delle temperature, con valori minimi prossimi ai 10 gradi. Venti di burrasca e mare molto mosso. Non è escluso la comparsa della neve sulle cime più alte del nostro Appennino, anche del monte Carpegna nella prima parte di domenica.

Pur riferendoci a tempi di decorrenza relativamente lunghi, le temperature si prospettano sotto media sino alla fine del mese per l’apporto di correnti più fresche. La tendenza successiva è quella del ripristino dei valori climatici attorno alla media del periodo.

Le prevsioni di ArpaE in provincia di Rimini per i possimi giorni

Giovedì 24 settembre: “Al mattino sulla costa nuvolosità variabile, sui rilievi nuvolosità variabile con piogge sparse; nel pomeriggio nuvolosità variabile; dalla sera sulla costa sereno o poco nuvoloso, sui rilievi nuvolosità variabile. Temperature massime pomeridiane comprese tra 18 °C sui rilievi e 25 °C sulla costa. Velocità massima del vento compresa tra 29 (costa) e 35 km/h (rilievi). Mare poco mosso”.

Venerdì 25 settembre:

“Al mattino sulla costa sereno o poco nuvoloso, sui rilievi nuvolosità variabile; nel pomeriggio sulla costa sereno o poco nuvoloso, sui rilievi tendenza ad aumento della nuvolosità con piogge; dalla sera sulla costa nuvolosità variabile, sui rilievi nuvolosità variabile con rovesci sparsi. Temperature minime del mattino comprese tra 14 °C sui rilievi e 19 °C sulla costa, massime pomeridiane comprese tra 21 °C sui rilievi e 27 °C sulla costa. Velocità massima del vento compresa tra 44 (rilievi) e 45 km/h (costa). Mare poco mosso al mattino, nel pomeriggio mare poco mosso con tendenza ad aumento del moto ondoso, dalla sera mare mosso”.

La tendenza sulla Regione Emilia Romagna da sabato 26 a lunedì 28 settmbre: “La formazione di un vortice ciclonico sottovento alle Alpi causerà diffusa nuvolosità e frequenti precipitazioni sull’intero territorio regionale nel corso del periodo in esame. Le temperature sono previste in sensibile diminuzione rispetto ai valori dei giorni precedenti per l’afflusso di correnti più fredde di origine nord-atlantica”.

Roberto Nanni Tecnico Meteorologo Certificato e divulgatore scientifico di  Ampro Associazione Meteo Professionisti

Scroll Up