Home > Cultura e Spettacoli > È arrivato Zampanò! A Rimini l’unico premio per artisti di strada

È arrivato Zampanò! A Rimini l’unico premio per artisti di strada

Funamboli, giocolieri, danzatori e circensi. E poi clown, maghi, attori e musicisti. Saranno loro ad animare le piazze e le strade del centro storico di Rimini per tutto il prossimo weekend, da domani, venerdì 21 ottobre, a domenica, in occasione della quarta edizione de “La Catena di Zampanò – Premio Italiano Arte di strada”. La manifestazione è organizzata dall’associazione culturale “Teatro è Libertà” in collaborazione con il Centro per Le Famiglie del Comune di Rimini che ha scelto “La catena di Zampanò” come l’evento di cartellone di ottobre, mese dedicato proprio alle famiglie. Non a caso, per il primo anno, oltre agli artisti di strada animeranno le giornate anche truccabimbi, scultori di palloncini e il Ludobus, un tendone pieno di giochi per permettere anche ai più piccoli di divertirsi.

Tanti gli spettacoli inseriti nel programma, numerosi gli artisti che stanno arrivando nel capoluogo romagnolo. A rendere unica la manifestazione è il Premio Italiano Artisti di Strada. Grazie all’impegno dell’associazione “Teatro è Libertà” Rimini può vantare l’unica competizione italiana dedicata all’arte di strada. A contendersi il premio – in denaro e statuetta- saranno nove tra le migliori compagnie di artisti in circolazione, italiane e non.

Location principali della kermesse saranno Piazza Tre Martiri, il Giardino delle Mimose e Piazza Cavour, dove da qualche giorno è stato montato il tendone della compagnia “Petit Cabaret 1924”, che già da stasera proporrà spettacoli circensi. La struttura resterà a disposizione anche per altri eventi legati al festival indipendenti dall’attività della compagnia. L’apertura della tre giorni sarà affidata alla musica dei cantautori e delle band locali dell’Associazione Risuona Rimini, che nel tardo pomeriggio di domani si esibiranno proprio all’interno del circo allestito in Piazza Cavour. Durante tutto il weekend, da mattina a sera, chi passeggerà per il centro storico potrà godersi gli spettacoli dei funamboli, giocolieri, clown e maghi, ma anche i concerti e i djset allestiti in alcuni locali della città.

zampanò-tendone

La “Catena di Zampanò” si preannuncia come un evento in grado di coinvolgere la cittadinanza a tutto tondo, non solo con gli spettacoli. Lungo le vie e le piazze del centro saranno allestite esposizioni e mercatini dedicati all’ artigianato artistico e i food-trucks con le loro cucine itineranti e i punti ristoro. Il festival vanta anche un fitto calendario di eventi paralleli al programma ufficiale: dai concerti ospitati dalla “Cicchetteria degli ostinati” in Corso D’Augusto, dal bar/enoteca “Lilliput” in Via Sigismondo e dalla Bottega della Creperia nella Piazzetta delle poveracce, fino alle mostre fotografiche dedicate all’arte di strada ospitate dal 18 al 26 Ottobre dai commercianti di Via Bertola.

Nel pomeriggio di domenica 23 ottobre nella Sala degli Archi di Piazza Cavour sarà possibile visionare una speciale selezione di cortometraggi con protagonisti gli artisti di strada. La selezione sarà curata dall’associazione Amarcort con un pensiero speciale a Federico Fellini che fece dell’arte di strada uno dei temi principali del film “La Strada”, cui il nome del festival è ispirato in ricordo del personaggio interpretato nella pellicola da Anthony Queen (Zampanò). Alle 18 di domenica 23 ottobre andrà in scena presso la Cineteca comunale in prima proiezione e presso la Sala degli Archi in seconda proiezione (alle ore 21), “L’equilibrio del cucchiaino” di Adriano Sforzi, la storia del giocoliere Albertino “Bertino” Sforzi. Al termine della seconda proiezione sarà possibile incontrare sia il regista che il protagonista del film.

Giunto alla sua quarta edizione, il Festival si propone di diventare un punto di riferimento per il panorama artistico di strada in Italia. “Vorremmo che la Catena di Zampanò diventi un evento di richiamo nazionale come già accade in altre occasioni a Rimini e come accade per il Buskers festival di Ferrara o a Pennabilli per Artisti in Piazza” ha commentato Amos Lazzarini dell’associazione culturale “Libertà è Teatro” a margine della conferenza stampa di presentazione.

Lazzarini ha speso parole anche per sottolineare la vocazione del festival: ” La Catena di Zampanò” anima le strade cittadine a beneficio della cittadinanza ma anche dei commercianti, essendo un richiamo per molte persone che decidono di venire in centro nei giorni della festa. L’intento è quello di crescere sempre di più, essendo questo un festival pensato per la città. Crescere non è facile visti i tempi, non è semplice raccogliere i fondi necessari ad imbastire eventi di alta qualità ma siamo contenti di essere arrivati alla quarta edizione e ci impegneremo per dare continuità al tutto nei prossimi anni. Serve però l’aiuto delle istituzioni -che ringraziamo comunque per l’appoggio del vicesindaco Gloria Lisi- e anche quello dei cittadini, che possono contribuire in molti modi a darci una mano”.

Intanto l’appuntamento è per le 17:00 di Sabato nel centro di Rimini per l’apertura della tre giorni di festa. Nella serata di domenica verrà invece proclamato il vincitore del Premio Italiano Artisti di Strada cui verrà donata una statuetta realizzata dall’artista William Zanca.

https://www.facebook.com/events/333732016961549/
www.lacatenadizampano.it
https://www.facebook.com/premioitalianoartistidistrada/?fref=ts

enea-conti

Enea Conti enea.conti@delficomunicazione.it

Ultimi Articoli

Scroll Up