Home > Ultima ora politica > Articolo Uno Rimini: “Gloria Lisi chieda scusa a Giuseppe Chicchi”

Articolo Uno Rimini: “Gloria Lisi chieda scusa a Giuseppe Chicchi”

Articolo Uno di Rimini replica alle dichiarazioni della Vicesindaca di Rimini Gloria Lisi a commento di un articolo di Giuseppe Chicchi pubblicato sul nostro giornale, chiamamicitta.it

“Sorprendente uscita sui social della vicesindaca del Comune di Rimini, Gloria Lisi.

Un attacco ad alzo zero contro Giuseppe Chicchi, dirigente di Art.1 Rimini ed ex Sindaco della città. Persecutore degno della Shoa, onanista, mantenuto dalla politica, ecc. ecc.

La causa scatenante sarebbe un articolo pubblicato a titolo personale da Chicchi su Chiamamicittà.it nel quale, in chiave ironica e senza coinvolgere la lista di Coraggiosa, si criticava il ruolo della lista civica guidata da Christian Gianfreda e Gloria Lisi nella gestione del percorso verso il cambio del Sindaco a Rimini. Ruolo di primo piano praticamente sostitutivo del ruolo del PD. E’ normale che un esponente civico minacci il Partito Democratico in una pubblica intervista? È normale che il PD incassi le minacce senza fiatare? La realtà è venuta alla luce: i civici non vogliono che il PD usi i suoi strumenti statutari perché pensano che il loro candidato, un ex assessore della giunta uscente, sia troppo debole.

Per le parole che ha usato contro un nostro dirigente pensiamo che Gloria lisi debba chiedere  scusa pubblicamente, anche a nome della carica istituzionale che ancora ricopre.”

Ultimi Articoli

Scroll Up